SHARE

Newport, USA- Samba Pa Ti di John Kilroy vince il Mondiale Melges 32 conclusosi oggi a Newport, nel Rhode Island. Sceso in acqua con cinque punti di vantaggio sul diretto inseguitore Hedgehog di Alec Cutler, la barca di Kilroy con a bordo Paul Goodison, oro olimpico a Qingdao 2008 nel Laser, Harry Melges, e un buon gruppo di velisti italiani: Federico Michetti, Justin Smart, Marco Carpinello, Luca Faravelli e Martino Tortarolo ha saputo mantenere il sangue freddo, controllando il diretto inseguitore e concludendo con un quinto posto parziale.

Samba Pa Ti. Foto Dunigan

La regata, cominciata con un richiamo generale, si è svolta nel campo esterno con un vento da nord alquanto instabile. A presentarsi per primo alla boa di bolina è stato a sorpresa Ninkasi di John Taylor, poi risucchiato nella flotta dalla bellissima rimonta di Swing di Keisuke Suzuki, andato a vincere con un ampio distacco. Alle sue spalle la lotta è stata vinta da Torpyone di Edoardo Lupi, finalmente tornato alle luci della ribalta dopo un avvio spettacolare e quattro prove incolori. Terzo un grande Roberto Tomasini Grinover su Robertissima (Vasco Vascotto alla tattica e Lorenzo Bressani alla randa).

Archiviata l’ultima prova e concluso perfettamente il programma completo, John Kilroy vince il Mondiale nella classe al momento più in vista del settore owner-driver. «Il 2012 non è stata la nostra miglior stagione» ha commentato l’armatore «abbiamo però saputo fare tesoro delle brutte esperienze e siamo arrivati a Newport con la mentalità giusta. Questo risultato ripaga tanti anni di allenamenti e regate contro amici e professionisti eccezionali».

Al secondo posto overall si piazza il bermudiano Hedgehog di Alec Cutler e al terzo c’è Warpath di Stephen Howe.

I colori italiani si devono accontentare del settimo posto assoluto di Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato, l’ottavo di Bombarda di Andrea Pozzi e del nono occupato da Torpyone di Edoardo Lupi e Massimo Pessina. Fuori dalla top ten finisce Fantastica di Lanfranco Cirillo (11-14-7-[26]-16-15-23-24-5-12; pt. 127).
A chiudere invece la classifica dei migliori dieci equipaggi al mondo c’è lo svizzero Robertissima di Roberto Tomasini Grinover con i triestini Vascotto e Bressani nell’afterguard.

Mascalzone Latino, settimo e migliore degli italiani a Newport. Foto Dunigan

TOP TEN RESULTS (dopo 10 prove; 1 scarto)
1.) John Kilroy/Paul Goodison, Samba Pa Ti; [20]-8-1-12-1-1-1-2-8-5 = 39
2.) Alec Cutler/Richard Clarke, Hedgehog; 5-7-2-4-7-6-4-4-[11]-10 = 49
3.) Steve Howe/Morgan Larson, Warpath; 2-15-4-7-8-3-8-3-12-[20] = 62
4.) Benjamin Schwartz/Chris Rast, Pisces; 4-1-[19]-2-4-13-11-14-2-19 = 70
5.) Pieter Taselaar/Nick Thompson, Bliksem; 7-16-6-11-5-11-7-1-9-[18]= 73
6.) William Douglass/Chris Larson, Goombay Smash; 3-3-12-[29]-9-9-3-21-7-14 = 81
7.) Vincenzo Onorato/Nathan Wilmot, Mascalzone Latino; 12-2-13-19-19-7-6-5-1-[22] = 84
8.) Andrea Pozzi/Gabriele Benussi, Bombarda; 1-6-9-3-2-26-21-6-[30]-16= 90
9.) Edoardo Lupi / Branko Brcin, Torpyone; 8-4-3-6-[22]-22-22-19-6-2= 92
10.) Roberto Tomasini Grinover/Vasco Vascotto, Robertissima; 6-21-5-20-3-14-16-9-3-[24] = 97

www.yachtscoring.com/event_results_cumulative.cfm?eID=155

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here