SHARE

Genova- Si rafforza la visibilità della vela all’interno del Salone Nautico di Genova (6-14 ottobre). In particolare la collaborazione tra Federazione Italiana Vela e Fiera di Genova ha portato a speciali sconti e agevolazioni a favore dei tesserati FIV di ogni tipologia in occasione del 52° edizione del Salone Nautico.
Quest’anno la FIV sarà presente al Salone con un’area coperta di oltre 2000 mq denominata “Villaggio Olimpico” dove saranno esposte tutte le barche che hanno partecipato alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Londra 2012 ed avrà a disposizione per le attività in acqua una piscina coperta di 600 mq ed una darsena a mare denominata “Stadio del Mare e della Vela” di oltre 4000 mq.

La Fiera di Genova durante il Salone Nautico. Foto Fiera Genova
La principale novità di quest’anno è che Fiera ed Ucina hanno deciso di promuovere con Federazione Italiana Vela la partecipazione dei giovani al Salone Nautico consentendo l’accesso gratuito a tutti i nati dopo l’1/1/1998.
Inoltre per i tesserati FIV sono state riservate le seguenti agevolazioni:

– Accesso riservato attraverso la reception di Piazzale Kennedy lato mare dove i tesserati FIV avranno a disposizione un desk accrediti con personale FIV.

– I tesserati FIV avranno diritto, previa presentazione della tessera in corso di validità, ad acquistare un biglietto valido per tutti i nove giorni di manifestazione al prezzo speciale di 7,50 euro.

– I nati dopo il 1/1/1998 tesserati FIV potranno estendere la gratuità d’ingresso ad un accompagnatore maggiorenne, anche non tesserato, esibendo la tessera in corso di validità. Il titolo è valido esclusivamente per il giorno di emissione, ma potrà essere reiterato con la medesima procedura per ciascun giorno successivo.

Ricordiamo che il Salone Nautico sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18,30. Apertura serale in programma il primo sabato, 6 ottobre, fino alle 22,30 con uno speciale programma di intrattenimento per il pubblico.

Per gli appassionati di vela oceanica il 52° Salone Nautico ha organizzato la presenza di Simone Gesi, Giancarlo Pedote e Luca Del Zozzo, tre protagonisti della classe Mini Transat, la piccola imbarcazione di 6.50 metri per la navigazione in solitario, saranno presenti in uno spazio dedicato sabato 6 ottobre, giornata di apertura della manifestazione, e la mattina di martedì 9 ottobre al Teatro del Mare in un incontro con il pubblico dove saranno proiettate le immagini più emozionanti delle regate transatlantiche a cui hanno partecipato con ottimi risultati. Tra il padiglione S e il padiglione C i visitatori potranno ammirare il Mini Transat di Simone Gesi.

Il cammino della migliore tradizione marinara e nautica italiana inizia con una prima area tematica che vedrà protagoniste le imbarcazioni tradizionali da lavoro in legno, soprattutto impiegate in passato per la pesca costiera, oggi riunite sotto l’egida di Univet, l’associazione  degli appassionati di  vele d’epoca tradizionali. Davanti al padiglione D, sede di Mondoinvela, saranno in passerella sei gozzi , di varie provenienze, dal ponente ligure alla penisola sorrentina, alla Sicilia settentrionale, armati con vela latina e costruiti in un arco di tempo dal 1895 al 1950. Le imbarcazioni, tutte perfettamente restaurate, partecipano ogni anno al circuito di regate delle vele latine che si svolge in varie località del Mediterraneo. A corollario di questa esposizione la presenza di “U Dragun”, una lancia a due alberi a vela latina e armo remiero,  che da anni  si cimenta nella risalita di fiumi: dall’Hudson al Paranà, dalla Senna alla Garonna e al Tamigi portando l’immagine di Camogli nel mondo . In Marina Uno un terzo spazio sarà dedicato a imbarcazioni storiche a vela da regata: in acqua quattro magnifici esemplari costruiti dal cantiere Sangermani di Lavagna, storico protagonista della costruzione navale in legno dal 1896, e il primo 12 metri stazza internazionale (la stessa classe di Azzurra, che partecipò alla Coppa America del 1983) costruito da cantieri Baglietto di Varazze nel 1927.

www.genoaboatshow.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here