SHARE

San Francisco, USA-“Arrangiatevi”… è quanto di fatto hanno comunicato ieri gli organizzatori della 34AC ai 3 team che saranno presenti a San Francisco 2013. ACEA/ACRM avrebbe annunciato che non è più richiesta la presenza obbligatoria delle basi degli sfidanti ai Pier 30 e 32, e ancora più importante, che gli organizzatori non pagheranno per qualsiasi tipo di sistemazione dei Pier come era stato promesso negli ultimi 18 mesi.

Dean Barker, skipper di Emirates Team New Zealand, si è subito detto sconcertato da tale decisione e, nel suo blog, ha scritto quanto segue:

“…Siamo a poco più di sei mesi dal nostro trasferimento a San Francisco in quello che ci era stato detto sarebbe stata un’area per le basi completamente funzionante, con spazi per l’ospitalità dei team e pieno accesso per il pubblico che volesse vedere i team prepararsi e varare le loro barche. Adesso siamo di fronte a un vero spazio vuoto con nulla di concreto, il che comporterà per noi il fatto di procurarci gru, pontili e tutti i servizi richiesti al funzionamento. Noi non abbiamo mai messo a budget tali strutture e che adesso siano caricate su di noi è francamente incredibile”.

E ancora, lo stupefatto Barker prosegue: “Devo dire che siamo molto ma molto lontani dalla visione che ci era stata presentata nel settembre 2010. larry Ellison ha fatto molto per questa AC e ha messo molte delle sue risorse finanziarie per far sì che la Coppa del prossimo anno sia un grande evento. Comunque penso che per una serie di decisioni prese lungo il percorso da differenti persone, ci ritroviamo ora con soli 3 sfidanti e nessuna agevolazione di basi in cui operare. Questo è molto distante dal successo del 2007 a Valencia, da qualunque prospettiva si guardi la cosa…”

L’originale sistemazione delle strutture della 34AC: I Pier 30-32, appena a sud del Bay Bridge, erano pensati per le basi degli sfidanti, ma pare che gli organizzatori non vogliano più sistemarli a loro spese. Tali opere sarebbero ora a carico dei tre team sfidanti, da qui le proteste di Dean Barker
Questa è la piantina di come le infrastrutture della AC avrebbero dovuto essere, da programmi del gennaio 2011. Da allora ci sono state una serie di riduzioni…”.E Barker non la manda a dire neanche sugli AC72: “I catamarani sono eccezionali ma gli AC72 sono davvero troppo costosi. Non solo la progettazione e la costruzione delle nuove barche è così estrema, ma poi hai anche bisogno di un piccolo esercito per varare e alare ogni giorno la barca per non parlare del lavoro per mantenerla. Non c’è dubbio che le regate con gli AC72 del prossimo anno saranno spettacolari. Ciò è una fortuna perché il resto dello show sembra destinato a essere al di sotto delle attese”.Versione originale

“I am sitting here completely stunned. We are a little over 6 months from relocating our base to San Fran to what we have been told would be a fully functioning base area complete with Team hospitality spaces and full access for the public to watch the teams preparing and launching their boats. It is now going to be a concrete slab with absolutely nothing on it which will now require us to secure cranes, jettys, and all services required to function. We have never budgeted for this and to be dropped on us now is quite unbelievable.

I have to say we are a long long way from the vision presented to us back in September 2010. Larry Ellison has done a lot for this AC and has put a lot of his own financial resource into making the Americas Cup next year a big event. However I think in terms of a lot of decisions made along the way by different people here we are with only 3 challengers and now no base facility to operate out of. This is a long way from the success of 2007 in Valencia no matter how you package it.

This is what the America’s Cup facilities were supposed to look like, back in January 2011. Since then they have suffered a series of reductions…

The catamarans are great but the AC72′s are just way too expensive. Not only is the design and build of the new boats extreme, but then you need a small army just to launch and retrieve the boat each day let alone the work to maintain it.

There is no question the AC72 racing next year will be spectacular. That is fortunate because the rest of the show looks to be well below expectations.

On the AC45 front we had a good practice day in what was the most amazing day I have experienced in SF. Tomorrow we have the official practice races which will be good before the racing proper kicks off Wednesday.

All for now

Dean”

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here