SHARE

Trieste- Il Nibbio dovrà rinunciare domani alla sua ennesima Barcolana. La storica Passera istriana, armata da Piero Barcia, è stata purtroppo vittima oggi di un clamoroso incidente che documentiamo grazie a questo eccezionale video realizzato dalla videomaker Simona Bellobuono, che si trovava in regata su un’altra Passera nel corso della prova finale della Barcolana Classic Coppa Prosecco.

Il Nibbio, che navigava con Bora sui 15-20 nodi mure a dritta al lasco, è stato prima ingaggiato e poi “ribaltato” da un’altra imbarcazione. La Passera ha scuffiato con la randa che ha strambato. La cosa sembrava finita lì, ma un’altra barca sopraggiungente ha tranciato con il suo boma il paterazzo del Nibbio provocando l’immediata rottura del suo albero in legno. davvero un peccato per una barca che ha fatto la storia della Barcolana.

5 COMMENTS

  1. ma se hai uno ingaggiato sottovento, gli puoi poggiare addosso? detto questo, meno male che han perso solo l’albero, se quelli che gli hanno tagliato il paterazzo erano un metro più avanti finiva male per davvero… cmq che dispiacere, una barca così bella…quando disalberano le barche moderne non fa così male. speriamo riparino presto e…buon vento ancora.

    Luca

    • Ciao Luca, quando una barca si ingaggia da sottovento quella sopravvento non può puggiare oltre la sua giusta rotta così come quella ingaggiatasi non può orzare. In entrambi i casi, ingaggiandosi, bisogna dare all’altra barca lo spazio per tenersi discosta e, IN OGNI CASO, evitare sempre la collisione. Questo per il regolamento di regata. Nel caso del Nibbio è un grande dispiacere.

      • caro Tognozzi, grazie per la conferma a quello che pensavo. Nel caso specifico li c’era veramente pochissimo spazio e nessuno ha potuto far niente per evitare il contatto. E si, la cosa importante è il dispiacere per una barca cosi bella, oltre che nessuno si sia fatto male.
        Luca

  2. il casino che alla partenza ci sono ingaggi a catena ..bisognerebbe mettere al primo posto la bella domenica , il divertimento ….e mollare le vele , meno male che l’omo no xe cascà a dritto di prua di quello drio !

  3. il casino che alla partenza ci sono ingaggi a catena ..bisognerebbe mettere al primo posto la bella domenica , il divertimento ….e lascare tutto , meno male che l’omo no xe cascà a dritto di prua di quello drio !

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here