SHARE

Trieste- Meno di 24 ore alla Barcolana 2012. Un Sole tanto splendente quanto inaspettato ha scaldato ieri l’attesa della Barcolana, migliaia di persone sulle Rive, fitto calendario di regate previste nel tardo pomeriggio ed eventi a terra da mattina a sera. Si sono allenate, in Golfo, Esimit Europa 2 e Maxi Jena, entrambe approdate lungo le Rive di Trieste, pronte a prendere il mare anche domani, per l’ultimo allenamento con bora. Le iscrizioni continuano intanto a crescere: 1245 gli iscritti alle ore 17 di ieri e oggi ultima giornata per formalizzare la partecipazione. La Società velica di Barcola e Grignano raccomanda agli skipper di partecipare allo skipper meeting in programma oggi alle ore 18, al Savoia Excelsior Palace (non Stazione Marittima, come nelle passate edizioni).

In nottata era atteso, intanto, l’arrivo dell’imprenditore velista Vincenzo Onorato: “Si tratta della seconda volta per me alla Barcolana di Trieste: la prima era stata nel 2007, dopo l’America’s Cup a Valencia. C’erano 1800 barche, un gran bel sole e mi sono veramente divertito. Ora, come allora, penso sempre sia uno spettacolo unico al mondo, una vera e propria festa della vela. A distanza di cinque anni sono felice di essere di nuovo qui, ma quest’esperienza sarà ancor più indimenticabile perché carica di emozioni, vere e sincere. Con un gruppo di affezionati velisti di Mascalzone Latino abbiamo infatti aderito al progetto di Verve Media Company, per realizzare un documentario dove i protagonisti non siamo noi, ma otto ragazzi con sindrome di Down, che hanno una passione della vela superiore a qualunque professionista. Il cuore e la dedizione di questi ragazzi sono encomiabili. E sono anche tecnicamente ben preparati: noi staremo a guardare o poco più. L’importante sarà, per tutti, tornare a casa con la certezza di aver vissuto e fatto vivere loro un’esperienza bellissima, fatta di un paio di giornate di allenamento insieme, che culmineranno con la partecipazione alla Barcolana. Comunque vada sarà un successo. Nessuno di questi ragazzi è secondo a nessuno: basta chiedere a Benedetta, la timoniera, e vi giurerà che vuol vincere assolutamente!”

QUADRO METEO IN CONTINUA EVOLUZIONE. VASCO CONSIGLIA VELE LEGGERE – In attesa di domenica tutti con il naso all’insù per capire che tempo farà. Il meteo è in continua evoluzione e la poca differenza tra la alta e la bassa pressione è l’elemento chiave di questa Barcolana. La poca variazione, infatti, introduce condizioni climatiche particolari tra sabato e domenica, tanto che se domani sarà una tipica giornata di bora, con raffiche anche fino a 25 nodi, domenica potrebbe fare la propria comparsa un leggero libeccio. Il quadro attuale indica che Trieste, la domenica mattina, si sveglierà ancora con un po’ di bora residua, destinata a scendere nel corso della giornata. Il vento ruoterà da sud est a sud ovest, proponendo così una Barcolana diversa dalle ultime edizioni. Si prevede al momento vento con direzione variabile dai quadranti meridionali, non pioverà, e probabilmente si assesterà entro le 12 per libeccio. Si tratta di una condizione quasi sconosciuta in Barcolana. Questo scenario in continua evoluzione, potrebbe cambiare le carte in tavola nelle prossime ore.
DALLA BARCOLANA ESIMIT EUROPA 2 LANCIA LA SFIDA MEDEOT SAILING TROPHY – Si è tenuta ieri mattina alle 11 nel Palazzo del Governo di Trieste la conferenza stampa di presentazione dell’evento organizzato dal Progetto Esimit Europa in collaborazione con la città di Trieste e la Prefettura giuliana per la presentazione del progetto sportivo sotto l’alto patronato del Presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso. Igor Simcic, fondatore del progetto Esimit Europa, ha rivelato i dettagli riguardo l’evento che inzierà subito dopo la Barcolana, dove, comunque, la barca Esimit Europa 2 tenterà di ottenere la vittoria per il terzo anno consecutivo. Si tratta della nuova sfida Medot Sailing Trophy, il trofeo che collega due città, Trieste e La Valletta (Malta), le due Regate, La Barcolana e la Rolex Middle Sea Race ed, infine, due yacht club, la Società Velica di Barcola e Grignano ed il Royal Malta Yacht Club. Il trofeo verrà assegnato alla barca che per prima migliorerà il record del percorso tra Trieste e La Valletta, nel periodo tra le due regate. Esimit inizierà la sfida, meteo permettendo, alle 18 di domenica.

www.barcolana.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here