SHARE

Alassio- E’ scattata oggi la terza edizione della Gold Cup dei D-One, valida anche come ultima tappa del circuito Volvo Cup 2012. Sono ben 38 da 9 nazioni i timonieri in regata presso il Circolo Nautico al Mare di Alassio e la Marina di Alassio. Un buon livello che alterna professionisti e amatori accomunati dal divertimento caratteristico dello spirito della classe D-One. Sono state disputate le prime due prove, con un vento da Nord tra gli 8 e i 12 nodi.

Andrea Casale e Pietro Sibello duellano nella poppa finale della seconda prova oggi ad Alassio. Foto Carloni

In testa il giovane ceco Viktor Teply, olimpico a Londra 2012 nella classe Laser, che ha ottenuto un terzo e un secondo posto. La prima prova era stata vinta dall’altro timoniere ceco Martin Trcka, che ha poi ottenuto un nono nella seconda prova attestandosi al secondo posto della generale. Al terzo posto c’è l’argentino Agustin Zabalua, vincitore della prima edizione della Gold Cup D-One, con un 4-8. Migliore degli italiani, al momento, è il genovese Andrea Casale, che ha ottenuto un ottavo e un sesto dopo che aveva condotto a lungo la seconda prova. Quinto è Michele Mennuti (10-5), che precede l’inglese Nick Craig (5-10) e l’alassino Pietro Sibello, azzurro di 49er in due edizioni delle Olimpiadi, che ha ottenuto un 9-7 nelle due prove odierne. Ottimo il secondo posto di Alessandro Novi nella prima prova.

Brillante vincitore della seconda prova è stato il genovese Riccardo Pontremoli, che ha festeggiato la vittoria con un urlo e un bagno liberatorio. Per lui, non professionista, una vittoria decisamente importante. Pontremoli è il campione nazionale in carica dei D-One, avendo vinto il titolo negli ultimi due anni prima a Marina di Scarlino e poi a Porto Santo Stefano. Pontremoli, con un 17-1, si attesta all’ottavo posto. Ottimo il secondo posto di Alessandro Novi nella prima prova, nono nella generale. Il primo dei Master è il ceco Marek Bachtik, 14esimo.

Il video del duello tra Andrea Casale e Pietro Sibello nella seconda poppa di race 2:

Domani in programma altre due prove, così come sabato. La conclusione è prevista per domenica con la disputa della settima prova a punteggio doppio e non scartabile. Presente ad Alassio anche Luca Devoti, argento olimpico nella classe Finn a Sydney 2000, ideatore di questa divertente deriva che sa abbinare ottime caratteristiche agonistiche a un sano divertimento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here