SHARE

Alassio- Sarà un finale da infarto quello della Volvo D-One Gold Cup che si conclude domani al Circolo Nautico al Mare e alla Marina di Alassio. Dopo le due prove di oggi, disputate con vento da nord est tra i 6 e i 9 nodi, ben 4 timonieri sono racchiusi in soli 3 punti. Con il punteggio doppio e non scartabile della settima e ultima prova prevista per domani, la regata è quindi molto aperta. In testa, con 15 punti, ci sono l’argentino Agustin Zabalua (oggi 3-5) e il giovane ceco Victor Teply (oggi 1-3). Pietro Sibello, ottimo vincitore della sesta prova, è terzo con 17 punti. Il ceco Martin Trcka è quarto con 18. Segue al quinto posto, a 25 punti, il genovese Michele Mennuti, che con i due sesti di oggi prosegue le sue belle prove. Andrea Casale, oggi 4-7, è settimo.

Giro di boa affollato in race 6 alla D-One Gold Cup. Foto Carloni

La quinta prova è stata dominata dal 21enne ceco Teply, olimpico di Laser per il suo paese a Weymouth 2012, dopo che Zabalua era incappato in un giro di autopenalizzazione per un’infrazione alla prima boa di bolina. L’argentino è riuscito comunque a recuperare concludendo la prova al terzo posto. regata in recupero anche per Pietro Sibello, che aveva sbagliato la prima bolina per risalire poi fino al quinto.
La sesta prova ha visto un lungo duello tra Zabalua e Teply, con i due che nella poppa finale, però sceglievano di regatare sulla sinistra del campo lasciando campo libero a Sibello che invece aveva portato il suo gennaker arancione sull’estremità destra del campo. Lì l’azzurro ha trovato una maggior pressione che gli ha consentito di passare in testa e di vincere la prova, secondo successo parziale per lui in questa Gold Cup.

Dopo sei prove, quindi, Zabalua (4-8-1-2-3-5) e Teply (3-2-11-6-1-3) hanno due punti di vantaggio su Pietro Sibello (9-7-3-1-5-1) e tre su Martin Trcka (1-9-2-5-2-8). Tra questi quattro dovrebbe uscire il vincitore della terza D-One Gold Cup che succederà ad Agustin Zabalua e al fuoriclasse australiano Tom Slingsby, vincitore lo scorso anno a Riva del Garda. Mennuti è quinto. L’inglese Nick Craig è sesto. Andrea Casale è settimo. Lotta accesissima anche per il titolo Master tra il ceco Marek Bachtik, decimo a 56 punti, e l’italiano Andrea Magni, undicesimo a 57 punti.

Questa sera cena di gala presso il Grand Hotel Alassio. Domani alle 10:30 in programma la Final Race che assegnerà il titolo seguita dalla premiazione nel Piazzale dei Partigiani sul lungomare di Alassio.

Race 5, live commentary (ENG)

www.devoti-one.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here