SHARE

Les Sables d’Olonne, Francia- (Mauro Giuffré) Cresce l’attesa per la partenza del Vendee Globe, il mitico giro del mondo senza scalo in solitario, prevista per sabato prossimo 10 novembre da Les Sables d’Olonne. Il porto della Vandea sarà invaso da decine di migliaia di spettatori, come da tradizione. Farevelanet sarà presente con un suo inviato all’evento, che vi racconteremo nel dettaglio.

Queste le schede dei 20 skipper che prenderanno il via sabato prossimo.

Jérémie Beyou
Boat: Maitre Coq
Designer: Bruce Farr Yacht Design
Construction: CDK Technologies
Varata nel 2007, la barca di Jérémie Beyou è un cavallo di razza: si tratta infatti di Foncia, con la quale Michel Desjoyeaux ha vinto l’ultima edizione del Vendée Globe nonché l’Europa Race.
Palmares skipper: Jérémie Beyou, 36 ani da Lorient, è alla sua seconda partecipazione al Vendée Globe, la prima è stata nel 2008-2009 ma lo skipper fu costretto al ritiro. Come molti dei solitari che finiscono a fare il Vendée Globe, anche Beyou si è formato sui Figaro, vincendo la Solitaire du Figaro nel 2005 e nel 2011 e partecipandovi cinque volte. Sempre nel 2011, in coppia con JP Dick, ha vinto la Transat Jacques Vabre. Nella sua carriera è stato anche ORMA World Champion nel 2005 e due volte vincitore della French Solo Offshore World Champioship nel 2002 e nel 2005.

Arnaud Boissières
Boat: Akena Vérandas
Designer: Farr Yacht Design
Construction:  CDK Technologies
Akena Verandas è la vecchia PRB con la quale Vincent Riou ha vinto il Vendée Globe nel 2004. Il progetto di Finot è stato completamente rivisto dallo studio Farr e ha visto nuovamente l’acqua nel 2006.
Palmares skipper: Arnaud Boissières, 40 anni residente a La Teste de Buch (Gironde), ha già partecipato al Vendée Globe nel 2008-2009 chiudendo in settima posizione. Nella sua carriera partecipa alla Route du Rhum, alla Transat Jacques Vabre, tre volte alla Transat 6.50 che chiude terzo nel 2001, e tre volte alla Solitaire du Figaro. Nel 2005 vince la Equator Race e detiene il record del Tour of Ireland.

Louis Burton
Boat: Bureau Vallée
Designer: Farr Yacht Design
Construction: JMV Industries
La barca è stata varata una prima volta nel 2006 sotto il nome di Delta Dore, e ha partecipato a varie regate oceaniche tra cui una Vendée Globe nel 2008. Con una nuova chiglia, nuove vele e un albero aggiornato ha visto un nuovo varo nel 2011.
Palmares skipper: Louis Burton, 27 anni da Parigi, è lo skipper più giovane in gara ma ha all’attivo importanti regate oceaniche tra cui la Transat Jacques Vabre, la Route du Rhum e il Trophhée Atlantique. Affronta il suo primo Vendée Globe.

Samantha Davies
Boat: Savéol
Designer: Marc Lombard
Construction: JMV Industries
Varata nel 2004, Savéol ha già partecipato a due Vendée Globe, alla Route du Rhum e alla Barcelona World Race. Poi ha ricevuto vari lavori di ottimizzazione tra i quali la costruzione di una chiglia completamente nuova.
Palmares skipper: Samantha Davies, 38 anni nata a Portsmouth ma residente a Concarneau è l’unica donna in gara. Nel 2009 è stata nominata Yachtsman of the Year, e nel 2006 e nel 2009 ha ottenuto il Women’s Record of British Isles and Ireland Tour. Chiude al quarto posto il Vendée Globe 2008-2009, e ha all’attivo numerose partecipazioni a regate oceaniche tra cui la Transat Jacques Vabre.

Bertrand De Broc
Boat: Votre Nom Autour de Monde
Designer: Groupe Finot Conq
Construction: Multiplast
Varata nel 2007, la barca ha dimostrato ottime performance con gli skipper che l’hanno comandata: seconda nel 2008 all’Artémis Transat, seconda nel 2010 alla Route du Rhum e seconda al Vendée Globe 2008.
Palmares skipper: Bertrand De Broc, 52 anni residente a Sainte-Marine, è alla sua terza partecipazione al Vendée Globe: nelle difficilissime edizione del 1992-1993 e del 1996-1997 fu costretto al ritiro. Il suo palmares è lunghissimo: tredici partecipazioni alla Solitaire du Figaro, svariate alla Route du Rhum e alla Transat Jacques Vabre che chiude terzo nel 2005, vincitore nel 1998 e nel 2004 del Tour de France à la Voile, secondo alla Transat AG2R del 2000 e terzo nel 2010.

Tanguy De Lamotte
Boat: Initiatives Coeur
Designer: Marc Lombard
Construction: MAG France
La barca è uno degli IMOCA di vecchia generazione, varato nel 1998 ha già partecipato al Vendée Globe nel 2000-2001 e nel 2004-2005. Tanguy De Lamotte e il suo team, aiutati anche dagli uomini di Michel Desjoyeaux, hanno rinnovato la barca con importanti interventi al disegno per renderla ancora attuale e competitiva.
Palmares skipper: Tanguy De Lamotte, 34 anni da Lorient, è al suo primo Vendée Globe. La sua carriera di skipper è quella di un vincente: nel 2008 vince il Class 40 World Championships, nel 2009 la Rolex Fastnet Race e La Solitaire du Chocolat, nel 2011 ancora una vittoria nel Fastnet. In mezzo quattro partecipazioni al Tour de France à la Voile, più una Route du Rhum, una Transat Jacques Vabre e un terzo posto alla Quebec – ST Malo.

Kito De Pavant
Boat: Groupe Bel
Designer: Van Peteghem – Lauriot Prévost Cabinet & Guillaume Verdier
Construction: Indiana Ychting – Scarlino, Italia
Varata nel 2007, con 7.7 tonnellate di stazza Groupe Bel, unica barca costruita in Italia, è tra le più leggere della flotta e tra le più invelate, probabilmente una delle più innovative.
Palmares skipper: Kito De Pavant, 51 anni da Port Camargue, e una carriera di skipper importante nella course au large. Nel 2008-2009 prende parte al Vendée Globe ma il suo Groupe Bel rompe l’albero poco dopo la partenza. Ha all’attivo sei partecipazioni alla Transat Jacques Vabre, sette alla Solitaire du Figaro, tre alla Transat AG2R, una Route du Rhum. Nel 2003 vince il Tour de France à la Voile, e nel 2006 la Solo Méditerranée.

Alessandro Di Benedetto
Boat: Team Plastique
Designer: Finot Conq
Construction: Kirié
La barca più vecchia in gara, varata nel 1998, ma sicura e efficiente avendo già portato a termine tre edizioni del Vendée Globe. Rivista in alcuni particolari per una nuova partecipazione al giro del mondo in solitario.
Palmares skipper: Alessandro Di Benedetto, italo-francese, classe 1971, nato a Roma, laureato in geologia, è residente ormai da molto tempo in Francia, proprio a Les Sables d’Olonne. Più che uno skipper da regata è un uomo da record: nel 2010 ha compiuto il giro del mondo in solitario, sulla stessa rotta del Vendée Globe, su un Mini 6.50. Le sue imprese le ha compiute anche a bordo di un catamarano sportivo, attraversando l’Oceano Pacifico, l’Atlantico, e completando la traversata dall’Italia alle Canarie. Ha dichiarato: “Le regate non mi interessano molto ma il Vendée Globe è un’altra storia, quindi lo faccio”.

Jean Pierre Dick
Boat: Virbac Paprec
Designer: Guillaume Verdier, VPLP
Construction: Cookson Boat, NZL
Tra le barche più nuove in gara, da quando è stata varata nel 2010 conosce solo successi: due vittorie alla Transat Jacques Vabre e alla Barcelona World Race, un secondo posto al Fastnet del 2011.
Palmares skipper: Jean Pierre Dick, 47 anni da Larmor Plage, si prepara al suo terzo Vendée Globe, sesto nel 2004-2005, ritirato nel 2008-2009. La sua carriera è costellata di successi: nel 2001 vince il Tour de France à la Voile, nel 2003 la Transat Jacques Vabre, nel 2005 ancora la Transat Jacques Vabre, nel 2008 la Barcelona World Race, nel 2011 è eletto Yachtsman of the Year dopo avere vinto ancora una volta la Transat Jacques Vabre e la Barcelona World Race e avere stabilito il record di miglia percorse su un IMOCA 60 nelle 24h, ben 506.33 in compagnia dell’amico Loick Peyron. Nel 2012 vince il Trophée Azimut e la prima tappa dell’Europa Warm Up. Sicuramente uno degli skipper che ha i favori del pronostico.

François Gabart
Boat: Macif
Designer: VPLP/Verdier
Construction: CDK Technologies – Mer Agitée
Barca varata nel 2011 della quale si conoscono solo parzialmente le potenzialità. Fino ad ora, nelle tre regate ufficiali alle quali ha partecipato, ha ottenuto un quarto posto alla Transat Jacques Vabre del 2011, un primo alla Transat B to B e un secondo all’Europa Warm Up del 2012.
Palmares skipper: François Gabart, 29 anni da La Foret, è il secondo skipper più giovane in gara, esordiente al Vendée Globe, ma possiede la stoffa del vincente. Migliore esordiente alla Solitaire du Figaro del 2008, secondo nel 2009 alla Transat Jacques Vabre in coppia con Kito de Pavant, vincitore nel 2010 della Offshore Racing French National Championship, nel 2011 vince la B to B Transat e nel 2012 chiude secondo l’Europa Warm Up. Cresciuto nel vivaio di talenti di Mer Agitée sotto la guida di Mihel Desjoyeaux, non va al Vendée Globe solo per partecipare.

Mike Golding
Boat: Gamesa
Designer: Owen Clarke Design LLP / Clay Oliver
Construction: Hakes Marine Construction
Barca varata nel 2007 ha partecipato tre volte alla Transat Jacques Vabre e una volta al Vendée Globe nel 2008. Nel 2011 è stata aggiornata e ottimizzata in vista del suo secondo Vendée Globe.
Palmares skipper: Mike Golding, 52 anni da Southampton, si prepara al suo quarto Vendée Globe dopo avere chiuso settimo nel 2000-2001, terzo nel 2004-2005, ed essersi ritirato nell’edizione 2008-2009. Sicuramente uno degli skipper più esperti in gara: sette Transat Jacques Vabre, tre volte terzo e una volta secondo, terzo alla The Transat del 2000, secondo alla Route du Rhum 2002, terzo alla Cascais Round Britain Race del 2003, vincitore della The Transat del 2004, secondo alla Cascais Round Britain Race del 2005. Nel 2005 e nel 2006 si è laureato IMOCA World Champion; Mike Golding è il primo skipper ad avere circumnavigato il mondo in entrambe le direzioni e la sua caratteristica principale è quella di dare il meglio in condizioni estreme. Sicuramente uno dei favoriti: nel 2008 era in testa al Vendée Globe a metà gara ma l’albero della sua barca cedette e fu costretto a ritirarsi.

Marc Guillemot
Boat: Safran
Designer: VPLP Verdier
Construction: Chantier Naval de Larros
Barca varata nel 2007 con alle spalle molte miglia di navigazione e risultati importanti: vittoria nel 2012 della Armen Race, nel 2010 al Tour di Spagna, nel 2009 alla Transat Jacques Vabre e al SNSM Record. Una delle barche più rodate ed equilibrate della flotta.
Palmares skipper: Marc Guillemot, 53 anni da ST Philibert, è alla sua seconda partecipazione al Vendée Globe dopo avere chiuso al terzo posto l’edizione 2008-2009. Ha vinto la Québec-ST Malo nel 1998, la Transat Jacques Vabre nel 2009, il Tour di Spagna nel 2010 e la Armen Race nel 2012. Le sue origini come skipper sono sui multiscafi, ma ha dimostrato di essere molto competitivo anche sugli IMOCA: la sua esperienza conterà molto nei mari del Sud.

Zbigniew Gutkowski
Boat: Energa
Designer: Finot Conq
Construction: Neville Hutton
Barca varata nel 2007 ha già completato un giro del mondo, con le sue 8.5 tonnellate e i 550 mq di tela alle portanti dovrebbe essere tra le più “tranquille” della flotta.
Palmares skipper: Zbigniew Gutkowski, 39 anni da Gdansk, Polonia, è al suo esordio al Vendée Globe ed è l’ultimo skipper che si è iscritto alla regata. In Polonia tra i velisti di maggiore esperienza, inizia la sua carriera sulle classi olimpiche: 470 e 49er. Poi passa ai multiscafi e nel 2001 chiude al quarto posto The Race con WARTA-POLPHARMA; nel 2005 finisce quarto la Nokia Oops Cup e nel 2011 è secondo alla VELUX 5 Ocean. Sugli IMOCA 60 in un giro del mondo in solitario è uno skipper tutto da scoprire.

Jean Le Cam
Boat: SynerCiel
Designer: Farr Yacht Design
Construction: Southern Ocean Marine, NZL
Barca varata nel 2007 ma rivista in molti elementi per la partecipazione a questo Vendée Globe, in particolare per quanto riguarda chiglia e albero. Leggendo le sue specifiche si può notare come sia tra le meno invelate e più pesanti della flotta: circa 30mq in meno di bolina e 40 di poppa rispetto alla media della flotta, mentre il peso sfiora le 9 tonnellate.
Palmares skipper: Jean Le Cam, 53 anni da La foret, si appresta a partecipare al suo terzo Vendée Globe. Nel 2004-2005 ha finito secondo mentre nel 2008-2009 si è ritirato. Specialista dei Figaro, si è aggiudicato per ben tre volte la Solitaire nel 1994, nel 1996 e nel 1999 e ha vinto la Transat AG2R nel 1994. Varie partecipazioni alla Route du Rhum e alla Transat Jacques Vabre.

Armel Le Cléac’h
Boat: Banque Popolaire
Designer: VPLP-Verdier
Construction: CDK, JMV, Green Marine
Barca varata nel 2010, tra le più nuove in regata, che ha già dimostrato nelle prime uscite performance di rilievo: vittoria al GP Guyader nel 2012, terzo posto all’Europa Warm’Up del 2012, terzo posto alla Transat Jacques Vabre e secondo alla Transat B to B nel 2011. Tra le più invelate di poppa con ben 660 mq di vela.
Palmares skipper: Armel Le Cléac’h, 35 anni da La foret, è al suo secondo Vendée Globe dopo avere chiuso secondo nel 2008-2009. La sua carriera fino questo momento è di assoluto rilievo: tre Solitaire du Figaro vinte e in un’altra chiude secondo, due vittorie alla Transat AG2R, una vittoria al GP Guyader, nel 2003 ha vinto la Solo Offshore Racing French Championship e nel 2008 è campione del Mondo IMOCA. Il suo score è impressionante: dove non vince finisce quasi sempre sul podio come alla Transat Jacques Vabre, alla Route du Rhum o all’Europa Warm’up; i suoi peggiori risultati in carriera sono due quarti posti: alla Solitaire du Figaro e alla Route du Rhum del 2006. Assolutamente tra i favoriti.

Vincent Riou
Boat: PRB
Designer: VPLP – Verdier
Construction: CDK
Barca varata nel 2010 e subito vincente: vittoria nel 2011 al Fastne e all’Artemis Challenge, mentre nel 2012 si aggiudica il Trophée Azimut e l’Europa Warm’Up.
Palmares skipper: Vincent Riou, 40 anni da Finistère, si presenta al suo terzo Vendée Globe e per molti è considerato l’uomo da battere. Ha vinto l’edizione del 2004 e ha chiuso terzo nel 2008-2009 ma senza tagliare il traguardo: la giuria gli assegnò d’ufficio il terzo posto dopo che nel soccorrere vicino Capo Horn Jean Le Cam che aveva scuffiato ruppe il suo albero e fu costretto al ritiro. Per il resto una carriera da vincente: due vittorie al Calais Round Britain Race, Yachtsmean of the year nel 2005, due vittorie al Fastnet e una all’Europa Warm’Up e all’Artemis Challenge.

Javier Sanso
Boat: Acciona 100% EcoPowered
Designer: OCD (Owen Clarke DesignGroup)
Construction: Southern Ocean Marine
Barca varata nel 2011 e totalmente ecosostenibile: è il primo IMOCA a impiegare un generatore che sfrutta l’acqua, il vento e il sole per alimentare la barca, senza nessun carburante fossile.
Palmares skipper: Javier Sanso, 43 anni da Palma di Maiorca, si presenta alla partenza del Vendée Globe per la seconda volta dopo il ritiro dell’edizione 2000-2001. Inizia la sua carriera nelle regate d’altura nelle classi IMS e nei monotipi. Dal 2000 si lancia nel circuito delle regate oceaniche con buoni risultati, il migliore dei quali è il terzo posto alla Transat Jacques Vabre nel 2009 in coppia con Mike Golding.

Bernard Stamm:
Boat: Cheminées Poujoulat
Designer:  Juan Kouyoumdjian
Construction: Décision SA (Suisse)
Varata nel 2011 è l’unica barca in gara disegnata dal genio di Juan Kouyoumdjian, i cui progetti hanno dominato la Volvo Ocean Race nelle ultime edizioni. Nelle due uscite ufficiali ha chiuso terza al Fastnet 2011 e quarta all’Europa Warm’Up 2012.
Palmares skipper: Bernard Stamm, 49 anni, nato in Svizzera ma residente a Gouesnou, Finisère. Si presenta al Vendée Globe per la terza volta dopo i ritiri del 2000-2001 e del 2008-2009. Nel 2001 e nel 2002 stabilisce i record di traversata atlantica prima in equipaggio, poi in solitario, prima di fare il salto di qualità: nel 2003 vince l’Around Alone e nel 2005 è co-vincitore del Trophée Jules Verne. Ottimi risultati nel circuito di regate atlantiche, a caccia di un risultato di prestigio nel Vendée Globe 2012-2013.

Alex Thomson
Boat: Hugo Boss
Designer: Farr Yacht Design
Construction: N/A
La barca varata nel 2007 ha già partecipato al Vendée Globe nel  2008 e ha stabilito il record di traversata atlantica da ovest a est. Ha vinto nl 2010 la Route du Rhum
Palmares skipper: Alex Thomson, 38 anni da Titchfield, UK. Qualcuno forse lo ricorderà per un video: Thomson, vestito in completo da uomo d’affari sta in piedi sulla chiglia di Hugo Boss mentre la barca sfreccia sbandatissima. Personaggio eccentrico che ama le sfide: nel 2012 polverizza il record di traversata atlantica da ovest verso est stabilendo il tempo di 8 giorni, 22 ore e 8 minuti. Nel 2003 e nel 2007 fa due record di miglia nelle 24 ore, ma nel frattempo trova anche il tempo per partecipare a due Vendée Globe nel 2004 e nel 2008 ma si ritira in entrambi. Buoni risultati nei circuiti di regate in atlantico come la Transat Jacques Vabre, si aspetta l’exploit intorno al mondo.

Dominique Wavre
Boat: Mirabaud
Designer: Owen Clarke Design
Construction: Southern Ocean Marine, NZL
Barca varata nel 2006 con quasi 50 mila miglia alle spalle tra Vendée Globe, Barcelona World Race, Route du Rhum, Round Britain Race e Fastnet. Wavre punta su un mezzo collaudato e sicuro.
Palmares skipper: Dominique Wavre, 57 anni nato a Ginevra ma residente a La Rochelle, è lo skipper più anziano in gara e ha già partecipato a tre Vendée Globe: quinto nel 2000-2001, quarto nel 2004-2005, ritirato nel 2008-2009. Skipper di grande esperienza vanta svariate partecipazioni nel mondo delle regate oceaniche: oltre al Vendée, la Transat Jacques Vabre, la Barcelona World Race, la Route du Rhum, The Transat, la Transat AG2R, la Solitaire du Figaro.

www.vendeeglobe.org

2 COMMENTS

  1. Buongiorno,
    ho scoperto con sorpresa e tristezza che “il nostro” Alessandro Di Benedetto viene spacciato per franco-italiano. Si, è corretto, ha la madre francese, ma è un modo per ottenere sponsor a scapito della sua nazionalità? Ha padre italiano, fatto le scuole e l’università in Italia, insomma è italiano.
    Sul sito del della vendeeglobe nella sezione skipper c’è la bandierina francese e poi italiana????? http://www.vendeeglobe.org/fr/# e ciene definito skipper franco-italiano e idem sul sito del suo sponsor http://www.teamplastique-voile.com/le-skipper-alessandro-di-benedetto.html.
    Facciamo credere ai francesi che anche Alessandro è francese……….
    Insomma, per farmi sponsorizzare visto che ho una madre francese mi faccio passare per navigatore franco- italiano avendo padre italiano ed essendo vissuto in Italia?
    Una volta tanto che eravamo orgogliosi di avere un italiano forte …………………diventa 3/4 francese???
    Insomma, provocatoriamente, è italiano o francese???? E se vince chi gli da gli onori , le onoreficenze, l’Italia o la Francia? Guardate che non è polemica ma in un momento in cui i successi sportivi trascinano anche il mercato non è da poco.
    Spero che la questione, non per fare polemica, venga quantomeno da Voi evidenziata.

    Cordiali saluti

    Giovanni

    • Caro Giovanni,
      Alessandro Di Benedetto ha due passaporti ed è per cultura marinaresca sia italiano sia francese. La vera domanda, secondo la nostra opinione, sarebbe quella di capire perché lui sia dovuta andare in Francia per trovare uno sponsor che gli consentisse di partecipare al Vendee Globe. Evidente che in Francia il giro del mondo senza scalo ha molto più appeal che da noi. Basta essere presenti a Les Sables per capire la portata di quell’avvenimento. La domanda bisognerebbe girarla allo stesso Alessandro Di Benedetto che, comunque, con la sua tenacia sta riuscendo a raggiungere il suo sogno, ovvero la partecipazione al Vendee Globe.

      Un saluto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here