SHARE

La Rochelle, Francia- L’equipaggio del CUS Brescia ottiene un brillante terzo posto ai Mondiali Universitari a La Rochelle, dopo 13 prove sui Grand Surprise e una notturna di 30 miglia. Da Brescia a La Rochelle, nel tempio della vela, a sfidare i primi della classe (velica): inglesi, francesi, americani e australiani. Ci hanno provato, con passione e competenza, i ragazzi e ragazze del CUS Brescia, un po’ di acqua gardesana e sebina nelle vene. La loro è una prestazione notevole, dopo 13 prove nel difficile golfo antistante La rochelle sono giunti alle spalle di Irlanda e Canada. Di notevolissima importanza la vittoria della classifica di specialità nelle inshore race (AGPM Trophy) dove hanno primeggiato soprattutto nella prova notturna di 30 miglia tra le numerose boe atlantiche.

Il Grand Surprise del Cus Brescia in regata a La Rochelle. Foto Icarus Sailing Media

I Mondiali Universitari di vela – Student’s Yacht World Competition (Sywoc)– si sono disputati quest’anno a La Rochelle, su un totale di ben 13 regate realizzate a bordo dei Grand Surprise di 10 metri. Quattordici le nazioni partecipanti, selezionate dai rispettivi Campionati nazionali: tra Francia, Inghilterra, Irlanda, Australia, Svizzera, Polonia, Svezia, Finlandia, Norvegia, USA e Canada,

Il CUS Brescia vedeva Luca Nassini, Massimo Collotta, Enrico Carè, Gian Carè, Marco Giannini, Guido Paterlini, Alessandra Scaini, Giulia Martello.

www.cusbresciasailing.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here