SHARE

New York, Stati Uniti- Giovanni Soldini e Maserati ci riprovano dopo il mancato record dell’Atlantico, questa volta cambiando obiettivo e rotta. Partiti sabato da Charleston, Giovanni Soldini e il suo team sono arrivati a New York a bordo del Volvo 70 modificato Maserati. E dal 15 dicembre in poi si troveranno in stand-by per la partenza del tentativo di battere il record da New York a San Francisco, passando controvento per Capo Horn. 13.225 miglia sulla rotta dei clipper, percorse nel 1998 da Yves Parlier, a bordo di Aquitaine Innovations, in 57 giorni, 3 ore, 2 minuti.

Insieme a Giovanni Soldini, affronterà il percorso un equipaggio internazionale proveniente da varie parti del mondo: Italia (Guido Broggi, Corrado Rossignoli, Michele Sighel), Francia (Sebastien Audigane), Germania (Boris Herrmann), Cina (Jianghe Teng detto Tiger), Stati Uniti (Ryan Breymeier), Spagna (Carlos Hernandez).

A Charleston il Vor 70 Maserati è stato completamente revisionato in funzione del record. Sono stati cambiati volanti, stralli e vele. Già caricata a bordo e divisa per settimane tutta la cambusa necessaria per quasi due mesi a un equipaggio di 9 persone.

L’attuale record di Aquitaine Innovations, nella categoria dei monoscafi, è stato conquistato al di fuori delle regole del World Sailing Speed Record Council e quindi non è stato registrato come record ufficiale. Nonostante questo, il WSSRC ha dichiarato che lo considera ugualmente valido come tempo di riferimento della tratta New York-San Francisco e che pertanto verrà registrato come record solamente un tempo inferiore a 57 giorni, 3 ore, 2 minuti.

maserati.soldini.it

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here