SHARE

Grado- Il giro del mondo in barca a vela è un po’ il sogno di tutti i velisti. Ormai ne sono stati fatti di tutti i tipi e con tutte le barche, ma il fascino interiore di una tale sfida resta enorme per chiunque. E’ il caso anche di Antonio Sanson, velista friulano che mollerà gli ormeggi per la grande avventura alla fine del prossimo mese di maggio per iniziare il suo giro del mondo in barca a vela.

La partenza avverrà a Grado, preceduta da una cerimonia di saluto, a cui parteciperà l’Associazione Stelle sul Mare, con il presidente nonchè organizzatore della Cerimonia , l’ammiraglio Alberto Scuz e tutti i soci, il Comandante della Capitaneria di Grado, il Comandante della Capitaneria di Monfalcone , il Sindaco di Grado, le associazioni Mitico Arpege e Marinai d’Italia.

La rotta prevista da Antonio Sanson per il suo giro del mondo
La rotta prevista da Antonio Sanson per il suo giro del mondo

Sanson si è innamorato delle grandi navigazioni a bordo delle barche scuola di Vittorio Malingri, con cui ha compiuto una Traversata Atlantica (2011) da Gibilterra fino in Guadalupa. “Non mi bastava più il veleggiare giornaliero sull’alto Adriatico”, racconta Sanson, “e la passione per la vela mi ha portato con grande entusiasmo a prendere la rotta per quella che sarà una bellissima avventura nonchè esperienza e riempimento della mia vita”.

Il Moana 33 all'epoca della traversata di Luppi
Il Moana 33 all’epoca della traversata di Luppi

La barca è un Moana Malingri 33, barca oceanica di indiscussa robustezza. Si tratta della barca con cui nel novembre 2011 il gondoliere veneziano Tommaso Luppi compì in solitario la traversata dell’Atlantico da Venezia fino alla Martinica. E la rotta scelta dal navigatore udinese? “Come prima tappa toccherò la Dalmazia per un mese e mezzo, poi Grecia, Turchia e a fine ottobre il salto a Gibilterra. Poi Canarie, novembre la Traversata dell’Atlantico, tre mesi ai Caraibi, per fine febbraio il passaggio attraverso il canale di Panama, Galapagos, Polinesia, Micronesia, Nuova Zelanda, Australia, Seychelles, Capo di Buona Speranza, Isola di Sant’Elena e ritorno. Impiegherò all’incirca 3 anni e viaggerò sempre con 3-4 persone a bordo che nelle diverse destinazioni si alterneranno”. Che dire? Buon vento Antonio.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here