SHARE

Alicante, Spagna- I migliori creatori di contenuti media nelle peggiori condizioni climatiche a ambientali che si possano immaginare. Professionisti in grado di produrre video, foto e testi in coperta e nel ventre di un Volvo Ocean 65 che vola a 25 nodi sbatacchiando tra le onde di tutti gli oceani del mondo. Questa è la sfida che attende gli Onboard Reporter per la prossima Volvo Ocean Race. Il giro del mondo a tappe per equipaggi professionisti ha apertamemte dichiarato che questo ruolo sarà ancora più centrale nella prossima edizione 2014-2015 della regate e che la scelta dei candidati sarà maggiormente controllata dalla direzione di regata.

Proprio con questo scopo, Volvo Ocean Race ha annunciato oggi l’avvio del programma di ricerca del team degli Onboard Reporter, i giornalisti-velisti multimediali imbarcati su ognuno degli scafi partecipanti alla prossima edizione della regata, con l’obiettivo di portare il progetto di comunicazione a un livello ancora superiore.

Yann Riou, mediaman di Groupama, al lavoro durante l'ultima edizione della regata
Yann Riou, mediaman di Groupama, al lavoro durante l’ultima edizione della regata

Per la terza edizione successiva ogni equipaggio partecipante al giro del mondo in equipaggio avrà a bordo un reporter multimediale, precedentemente conosciuto come MCM. Per l’edizione 2014/15 gli Onboard Reporter saranno scelti dagli organizzatori della Volvo Ocean Race, in modo che tutti i team abbiano la possibilità di usare al meglio le opportunità di comunicazione e gli strumenti di cui saranno equipaggiate le nuove barche monotipo Volvo Ocean 65.

“Abbiamo iniziato la caccia a dei veri professionisti della comunicazione che possano navigare a bordo delle barche e raccontare le tante storie di questo evento straordinario”, ha commentato il direttore della comunicazione Jon Bramley, “Abbiamo bisogno di persone che siano al massimo livello della professione anche in condizioni che mettono alla prova i migliori velisti del mondo. E’ senza dubbio uno dei lavori più duri nel campo giornalistico, ma certo anche uno dei più affascinanti ed è per questo che stiamo cercando dei candidati che possano rispondere all’esigenza. Ci attendiamo un gran numero di risposte di qualità”.

Onboard Reporter wanted_horizontal

I candidati prescelti dovranno passare cinque settimane nella sede della Volvo Ocean Race ad Alicante, in Spagna per il necessario lavoro di addestramento e coloro che passeranno il test entreranno a far parte di uno degli equipaggi sia per il periodo pre-regata che durante l’evento.

Chi fosse interessato potrà inviare il proprio curriculum con una lettera di presentazione all’indirizzo email reporters@volvooceanrace.com

 

www.volvooceanrace.com

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here