SHARE

Milano- Angela Petitto e Aldo Bruno, due ex studenti del master in Yacht Design tenuto dal Politecnico di Milano insieme all’Università di Genova, sono stati selezionati per partecipare alla finale del concorso internazionale “Lotus Prize 2012”, incentrato sulla progettazione di una barca a vela di 24 metri one-off.

A segnalarlo tramite una nota il POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, responsabile del master arrivato quest’anno alla sua XII edizione.

Gli spazi interni sono stati pensati per integrare e completare l’architettura navale esterna, avvolgendone i volumi e ricorrendo a materiali ultramoderni e a superfici riflettenti
Gli spazi interni sono pensati per integrare l’architettura navale esterna, avvolgendone i volumi e ricorrendo a materiali moderni e a superfici riflettenti

“Zero Gravity”, nato dalla matita dei due giovani designer,  si caratterizza per la ricerca spasmodica di fluidità e leggerezza, evidenti tanto nella scelta dei materiali quanto nei layout di esterni e interni. Grande attenzione è stata dedicata allo studio dell’ergonomia degli spazi, che ha permesso così di ottenere una sintesi perfetta tra flessibilità e leggerezza.

Coperta e interni dialogano fra loro, integrandosi in un connubio armonioso di forme e linee. Gli spazi sottocoperta sono stati pensati per integrare e completare l’architettura navale esterna, avvolgendone i volumi e ricorrendo a materiali ultramoderni e a superfici riflettenti, così come richiesto dal committente.

Ricordiamo infine che la nuova edizione del master in Yacht Design  avrà inizio il prossimo marzo.

www.polidesign.net/myd

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here