SHARE

Salò- Erano 122 anni della Canottieri Garda, 100 anni del piccolo Dinghy 12 piedi, la regata degli “anniversari” ha aperto la stagione velica sul lago di Garda. In acqua oltre al singolo Dinghy c’era una agguerrita pattuglia della Star con equipaggi provienienti un po’ da tutti i laghi del nord Italia e vari campioni mondiali ed ex. La gara era la prima prova valida della “Autunno-Inverno 2012-2013”.

Star in regata a Salò
Star in regata a Salò

Nella Star l’affermazione è andata alla famiglia gargnanese di Claudio Tonoli (padre e figlio), alfiere del Circolo Vela di Toscolano-Maderno, che ha preceduto Carlo Fracassoli, il Campione del mondo 2012 dei Melges 24, al suo esordio assoluto con questo scafo, alla sua prua Dario Noseda di Lecco. Terzo trova spazio Stefano De Bernardi del lago d’Orta in equipaggio con il gardesano Davide Bianchini, 4° un’altra barca formato famiglia con il Campione Mondiale Star del 1991 ed Europeo nel 1999, il veronese Roby Benamati con il figlio Michele, 5° Davide Lenardini della Fraglia di Peschiera e 6° Gianfranco Lovison, altro di sponda veneta della Fraglia Peschiera.

Tra gli otto Dinghy vince il berganasco Marco Dubbini del Circolo Vela Toscolano Maderno che si mette in scia uno dei veterani Marcello Coppola, siciliano della Canottieri Lauria di Palermo, che batte il figlio Vincenzo al suo battesimo in Dinghy. Il pescarese Fabio Mangione deve accontentarsi del 4° posto da desenzanese Mario Malinverno della Fraglia Vela Desenzano e Andrea Falciola di Domaso-lago di Como del team di “Terra e Mare”. Il golfo di Salò ritroverà nuovamente Star e Dinghy il prossimo 17 febbraio. Ma già domenica prossima si correrà la tappa della Winter Cup per i monotipi.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here