SHARE

Auckland, Nuova Zelanda- “Quasi-varo” del secondo AC72 di Emirates Team New Zealand, dato che le forti raffiche e previsioni meteo hanno sconsigliato la messa in acqua fino a giovedì, per New Zealand Aotearoa: Nuova Zelanda in maori, dato dalla madrina moglie del timoniere Dean Barker.

Vediamo subito le modifiche sostanziali rispetto alla prima barca (e beninteso la sistership Luna Rossa): bene, si tratta solo di un leggero affinamento delle prue, e della riduzione nel flesso del rocker a prua e a poppa. In sostanza, si è dato per acquisito il foiling alle portanti e si sono ottimizzati gli scafi per la bolina, questo nell’ipotesi ancora da verificare che addirittura il foiling non convenga anche in questo caso.

L'AC72 numero 2 di ETNZL questa mattina ad Auckland
L’AC72 numero 2 di ETNZL questa mattina ad Auckland

Mentre per le derive sono state tolte le grosse a “S+L” viste finora, e montate nuove a “L” a corda più corta: veramente, sembrano parenti strettissime di quelle di Luna Rossa, addirittura anche qui  ci sono varianti diverse su ogni scafo.

Per il resto, sulla piattaforma si notano essenzialmente affinamenti, principalmente carenature. Mentre come annunciato l’ala è ancora quella originale “rinfrescata”, ma del resto Grant Dalton ha annunciato che quella nuova sarà uguale e le due saranno mantenute intercambiabili.

Da notare il timing “perfetto”, con l’annuncio che, grazie al fuso della Nuova Zelanda, precede quello atteso per stasera di Oracle Team USA.

Il video:

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here