SHARE

Roma- Gabrio Zandonà pensa sempre più seriamente a una campagna olimpica sul Nacra 17. Lo ha confermato martedì sera nel corso dell’incontro di presentazione del progetto Nacra 17 verso Rio 2016 tenutosi presso l’Archivio 14, spazio gestito dall’Associazione Oxygene e dal Circolo Velico Ventotene a Roma. Il progetto ruota intorno al capo flotta Matteo Nicolucci della Compagnia della Vela di Roma e ha in Gabrio Zandonà (Marina Militare) potenzialmente il suo atleta di punta. Dopo l’ottimo quarto posto a Weymouth 2012, con un bronzo sfumato per pochissimi punti, il tmoniere di Ostia si è detto un po’ combattuto tra il 470 con un nuovo prodiere da formare e il cat olimpico misto.

Un Nacra 17 in azione
Un Nacra 17 in azione

Durante la serata, a cui erano presenti, tra gli altri, anche il Consigliere della Federazione Italiana Vela Fabrizio Gagliardi e il Presidente della IV Zona Fiv Alessandro Mei. Nicolucci, affiancato dai giovani Francesco Porro (campione Europeo Hobie Cat 16 Spi in carica) e Giulia Zappacosta (prima donna a vincere il titolo Italiano Hobie Cat 16 Open, l’anno scorso a Cagliari), nonché dallo stesso Zandonà, ha parlato nel dettaglio del “Progetto Nacra 17 Verso Rio 2016”, che vede impegnati ben 8 equipaggi laziali nella nuova classe olimpica mista Nacra 17.

“Stiamo lavorando su questo progetto già da tempo, per formare una serie di equipaggi che saranno impegnati nella campagna olimpica per i Giochi di Rio”, ha dichiarato Nicolucci, “Abbiamo creato una squadra con 8 equipaggi, un polo dei catamarani in cui condividere esperienze e competenze, affinché tutti possano crescere e migliorare. Poi, è chiaro, in acqua ognuno correrà per sé e a vincere sarà l’equipaggio migliore, come è giusto che sia”.

Gabrio Zandonà si è detto entusiasta dei due scafi dopo ben quattro quadrienni olimpici nella classe 470 (azzurro ad Atene 2004, Qingdao 2008 e Weymouth 2012): “Per adesso ho ancora i piedi in due staffe, nel senso che mi dividerò tra 470 e Nacra 17, poi deciderò il da farsi”, ha spiegato Zandonà. “I catamarani mi hanno stregato, non lo nascondo, mi hanno dato nuovi stimoli e sono felice di lanciarmi in questa esperienza. Fare parte dell’iniziativa di Matteo, poi, è davvero entusiasmante: c’è il clima giusto per fare le cose per bene divertendosi”.

Dopo un anno e mezzo di allenamenti tra Hobie Cat 16 Spi e Formula 18, gli 8 equipaggi del Progetto Nacra 17 Verso Rio 2016 nei prossimi giorni inizieranno a ricevere i primi Nacra 17 dal cantiere olandese Nacra Sailing, con cui intensificheranno gli allenamenti e parteciperanno alle prime regate. A fine mese, durante il Big Blu, il Salone della Nautica di Roma, verranno forniti ulteriori dettagli e approfondimenti sul progetto, con la presentazione degli 8 equipaggi del team.

2 COMMENTS

  1. un gruppo giovane, serio, affiatato, ricco di talento ed esperienza, che fa dell’unione la sua forza, con un proficuo scambio di esperienze ed informazioni al suo interno (novità assoluta in una classe olimpica italiana!) e con un team leader di comprovato valore… cosa dire?!? con una punta di invidia.. buon divertimento ragazzi!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here