SHARE

San Francisco, USA- Finale di Louis Vuitton Cup al meglio delle 7 regate e Coppa America tra Oracle team USA e il challenger designato (7-21 settembre) a chi per primo arriverà a 9 vittorie. Questo il formato della 34th America’s Cup comunicato oggi da ACEA, con il dettaglio della San Francisco Summer of Sailing. E’ la prima volta nella storia che la Coppa America verrà assegnata al meglio delle 9 regate, con un massimo teorico quindi di 17 match. Resta da capire quale tipo di formato verrà usato per il round robin tra i tre challenger Luna Rossa, Emirates Team New Zealand e Artemis Racing in un mese e mezzo di regate.

Oracle US 17. Foto Grenier
Oracle US 17 versione 1 (prima della scuffia). Foto Grenier

Queste le date principali:

4 luglio: Opening Day
5 luglio: Fleet racing con ETNZL, Luna Rossa, Artemis e Oracle Team USA
7 luglio: Inizio Louis Vuitton Cup (America’s Cup Challenger Series)
17 agosto: Inizio Louis Vuitton Cup Finals
1-4 settembre: Red Bull Youth America’s Cup
7-21 settembre: America’s Cup Finals
9-11-13 settembre: Superyacht Regatta

Il calendario completo della Louis Vuitton Cup e della 34th AC  è visibile qui sotto:

calendario LVC

Ci domandiamo come sarà possibile disputare delle semifinali dopo un round robin con soli tre team, visto che la finale sarà ovviamente a due? Forse per semifinali si intenderanno regate con valore maggiore assegnato a ogni vittoria?

Il calendario della Red Bull Youth America’s Cup e della 34th AC:

CA

In programma anche un ricco programma di eventi collaterali e di concerti, che saranno aperti il 4 luglio da Sting. Vedremo quali aree ospitalità verranno allestite ai moli 27-29, sede dell’America’s Cup Park (ingresso gratuito) e del parco dei concerti, e all’America’s Cup Village di Marina Green, di fronte al quale è prevista la partenza delle regate con accesso gratuito e tribune a pagamento.

image1

AC_night-780x608

Per i programmi di ospitalità corporate: http://www.americascup.com/experience

Da segnalare questa interessante intervista di SailWorld a Grant Dalton:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here