SHARE

San Francisco, Stati Uniti- Sta per iniziare la lunga bolina finale verso San Francisco per Maserati. Completato il giorno numero 38 di navigazione da New York, l’equipaggio di Giovanni Soldini ha visto sfuggire, per un passaggio dai doldrums decisamente complesso, la chance di conquistare il record assoluto di Gitana 13, ma ha comunque alla sua portata un tempo eccellente che, oltre a consegnare lo scontato record per i monoscafi appartenente a Yves Parlier con 57 giorni e 3 ore, suggellerà una navigazione di grande valore.

Maserati è ormai quasi uscito dai doldrums e dalla serata di oggi dovrebbe agganciare gli Alisei del Nord Pacifico per una lunga bolina verso la California. Sono 1.940 le miglia restanti, il che può far ipotizzare un tempo finale tra i 45 e i 46 giorni, ad appena tre giorni quindi dal tempo fatto registrare da un cat di 110 piedi come era Gitana 13. L’ETA sotto il Golden Gate è prevista al momento tra il 15 e il 17 febbraio.

Maserati nella risalita del Pacifico
Maserati nella risalita del Pacifico

“Abbiamo riparato il buco nell’albero, Guido Broggi ha fatto una super laminazione”, racconta Soldini. “Abbiamo davanti a noi ancora un centinaio di miglia difficili, poi da 8° N cominceremo ad affrontare l’alta pressione che staziona davanti alla costa degli Stati Uniti. Maserati dovrà risalire il vento di bolina ed entrare nel centro dell’alta pressione per andare a cercare un vento che gira più da nord e che ci permetterà di virare mure a sinistra per l’ultimo bordo verso la nostra meta”.

maserati.soldini.it

 

2 COMMENTS

  1. vi è scapapto un errore: non è: “… eccellente che, oltre a consegnare lo scontato record per i multiscafi appartenente a Yves Parlier…” bensì “per monoscafi”!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here