SHARE

Genova- In programma oggi martedì e domani mercoledì a Genova il Consiglio della Federazione Italiana Vela dopo l’Assemblea elettiva dello scorso 19 gennaio. Tra gli argomenti di maggior interesse all’ordine del giorno, quello della nomina del nuovo Direttore Tecnico che sarebbe stato individuato in Michele Marchesini. Marchesini, 44 anni, gardesano di Malcesine, è una novità e porterebbe una visione nuova nella preparazione olimpica della vela azzurra. Marchesini è stato rappresentante italiano nella classe Finn ai Giochi di Atene 2004 e ha, soprattutto, una vasta esperienza internazionale sia come responsabile tecnico nella stessa classe Finn sia come coach di atleti di assoluto valore. Tra questi ricordiamo lo spagnolo Rafa Trujillo e lo svedese Freddy Loof, vincitore a Weymouth dell’oro olimpico nella classe Star dopo l’epica battaglia contro Iain Percy e Robert Scheidt.

Michele Marchesini ad Atene 2004. Foto Getty Images
Michele Marchesini ad Atene 2004. Foto Getty Images

In carriera Marchesini ha sempre regatato nelle classi olimpiche, prima Soling e Star e poi appunto Finn, singolo di cui è stato due volte campione italiano (2002 e 2004). Da segnalare anche la sua attività di ideatore e costruttore, insieme a Luca Devoti, degli alberi alari in carbonio Concept, che alle ultime Olimpiadi hanno avuto molto successo ed erano uno dei motivi della velocità del danese Jonas Hoegh-Christensen che fece vedere i sorci verdi a Ben Ainslie.

Secondo quanto risulta a Farevelanet, Marchesini avrebbe già iniziato un calendario di incontri con gli atleti in vista dell’organizzazione del quadriennio olimpico che porterà a Rio 2016. Torneremo su questa nomina, come è giusto, dopo l’ufficializzazione da parte del presidente Carlo Croce e del Consiglio FIV.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here