SHARE

Anzio- Ci sarà anche il navigatore anziate Federico Fornaro alla prossima edizione della Transat 650 (13 ottobre 2013). Lo stesso Fornaro ha presentato, sabato 9 febbraio presso la sezione di Anzio della Lega Navale Italiana, il suo progetto per la Mini Transat Race 2013. Sarà il primo anziate nella storia della competizione, nata nel 1977, a salpare dal porto di Douarnenez.

“Da quando mi sono cimentato su questo tipo di barche”, ha dichiarato Fornaro durante la conferenza stampa, “il mio sogno è stato prendere parte a questa regata. E’ un po’ come l’Everest per gli scalatori. Ho sudato per riuscire a iscrivermi, affrontando qualifiche molto dure. Ora io e Jolie Rouge siamo pronti a salpare”.

Federico Fornaro sul suo Pogo
Federico Fornaro sul suo Pogo

Jolie Rouge è la barca di Fornaro, un Pogo 1 del 2000 che regaterà quindi nella flotta dei serie. “Una barca non di ultimissima generazione, ma con ottimi spunti di bolina con vento forte”, ha specificato Fornaro, “La conosco a memoria, so quando, e fino a quanto, posso tirarla e nonostante una grande robustezza riesce ad esprimere un’ottima velocità. Previsioni di classifica? Non ne faccio, intanto penso ad arrivare. Il percorso presenta molte insidie”.

La prima tappa, quella che porterà la flotta alle Canarie con partenza da Douarnenez che dalla prossima edizione sostituisce La Rochelle, sarà quella più difficile, perché si andrà incontro a perturbazioni importanti. La seconda si svolgerà negli Alisei e porterà la flotta fino in Guadalupa. I pericoli, però, non sono solo legati alla meteorologia. Anche se il velista anziate non vuole sentire parlare di paure: “Le paure in mare non esistono. Timore sì, rispetto, ma paura no. Ci saranno momenti difficili da superare, dal punto di vista fisico, ma anche dal punto di vista psicologico. C’è la possibilità di farsi male, di scuffiare, ma abbiamo affrontato miglia e miglia di qualifiche e siamo pronti ad ogni evenienza, grazie ai corsi a cui abbiamo preso obbligatoriamente parte”.

Gestione del sonno, con micro-sonnellini di venti minuti, dei viveri, in gran parte liofilizzati, e della pressione psicologica. Federico Fornaro continuerà nei prossimi mesi con il suo programma di preparazione, che prevede la Roma Mini Solo, regata in solitario con partenza e arrivo a Fiumicino, dopo aver circumnavigato Ventotene, e l’Arci 650 nell’arcipelago Toscano. Poi o il Mini Fastnet proprio a Dournenez o la Gran Motte. Dopodiché inizierà il count down che ci porterà fino al 13 ottobre. Dopo la partenza, sarà possibile seguire Federico Fornaro sul sito www.raw-sails.net

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here