SHARE

Marina di Ravenna- Ancora una giornata di sole e di mare per il XXXI Campionato d’Inverno di Marina di Ravenna. Ancora una volta previsioni rispettate. La flotta esce per arrivare puntuale sulla linea di partenza per le 10.30, ma per preparare il campo di regata è necessario attendere che il vento si stabilizzi. Issata l’intelligenza, mentre la flotta attende il via delle procedure di partenza, il comitato sceglie il percorso di 1,2 miglia e non espone il segnale per la seconda regata, perché appare chiaro che non ci sono le condizioni per poter fare anche la  ulteriore seconda prova. Passano 15 minuti e il vento da 270 circa si arriva a 4 nodi e iniziano le tre partenze.

2013_6_tappa_0154

Il percorso delle due classi ORC e Open come di consueto è bastone e prevede due passaggi sulla boa di bolina. Mentre il primo bordo è veloce, perché sostenuto dal vento moderato, ma costante già nella poppa si vedono i primi segnali di calo di intensità . Un breve consulto e poi il comitato sceglie di accorciare il percorso, fissando la linea del traguardo al termine della seconda bolina. La gara resta dunque valida e salgono a sei le regate disputate permettendo così alla flotta di scartare il peggior piazzamento ottenuto durante le prove effettuate.

Il responso sul campo ha mostrato un velocissimo Melges32 , Calvi Network, che taglia per primo e con molto distacco la linea del traguardo e la conferma di quelle barche che sono ormai “imbattibili” perché hanno collezionato solo primi posti nel loro raggruppamento: Wadadli in Open Alfa, Witz in Open Charlie, Overall in Open Delta, Emitoo in open Echo,Pestifera 2 in Open Hotel.  Tra i Farr40 Brave Heart mantiene la testa del gruppo, ma subito dietro continua il testa a testa tra Irina e Shear Terror, mentre il neo arrivato Joe Fly vince la gare di domenica, ma paga, ai fini della classifica, lo scotto delle prime regate  non disputate.

Prossima regata domenica 24 febbraio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here