SHARE

San Francisco, USA- Dopo la conclusione della prima parte delle selezioni, con i team Full Metal Jacket neozelandese e quello tedesco di STG/NRV Youth Team ai primi due posti della classifica e maggiori candidati alla selezione, adesso tocca a Team Italy powered by Stig. Siamo arrivati a San Francisco alle 23 di sabato sera ora locale. Domenica pomeriggio prima presa di contatto con gli AC45 e invito al ricevimento (ore 12:30 locali) nella residenza del console italiano a San Francisco Mauro Battocchi, per il cocktail in onore della navigazione di Maserati e dell’equipaggio di Giovanni Soldini.

Gli AC45 Red Bull. Foto Martin Raget
Gli AC45 Red Bull. Foto Grenier

La sessione 2 inizia formalmente lunedì 18 febbraio con i seminari curati dall’organizzazione di Red Bull Youth AC. Poi presa di contatto con gli AC45, prove fisiche, navigazione sui percorsi con i tre AC45 messi a disposizione da ACEA/ACRM. Le regate formalmente valide per la selezione sono previste dal 22 al 24 febbraio. Ognuno dei sei team disputerà 9 prove a gruppi di tre.

I ragazzi di Team Italy con Giovanni Soldini. Foto Tognozzi
I ragazzi di Team Italy con Giovanni Soldini nella residenza del console italiano a San Francisco. Foto Tognozzi
Il briefing tecnico condotto dal coach Lorenzo Mazza domenica mattina con i ragazzi di Team Italy powered by Stig. Foto ZGN/Team Italy
Il briefing tecnico condotto dal coach Lorenzo Mazza domenica mattina con i ragazzi di Team Italy powered by Stig. Foto ZGN/Team Italy

I team:
ARG Arg Youth Team
ITA Team-Italy powered by Stig
GBR GBR Youth Challenge
NZL 36 Below Racing Youth Americas Cup Quest
POR ROFF Cascais Sailing Team
SUI TEAM TILT SAILING

Team Italy Powered by Stig:

Helmsman – Sivitz Kosuta (21, Trieste, Italy)
Runner – Martino Tortarolo (22, Celle Ligure, Italy)
Wing sail trimmer – Giovanni Coccoluto (19, Trieste, Italy)
Floater – Filippo la Mantia (22, Palermo, Italy)
Trimmer – Jas Farneti (21, Zgonicco, Italy)
Bowman – Francesco Marrai (20, Livorno, Italy)
Reserve crew – Alessandro Siviero (22, Goro, Fe, Italy) and Matteo Ferraglia (23, Arco, Trento, Italy)

Supporto: Laura Cosentino (21, Mestre)

Il video della nostra intervista a Giovanni Coccoluto dopo il primo contatto con un AC45:

Enrico Zennaro, team manager: “Il tempo trascorso alla Marina di Loano è stato di fondamentale importanza per consentire al team di darsi un’identità ben definita e maturare dal punto di vista tecnico – spiega Zennaro – Abbiamo trovato condizioni ideali e quasi tutti i giorni siamo riusciti a svolgere due sessioni di allenamento, integrandole con approfonditi meeting tecnici che, oltre a Lorenzo Mazza, hanno coinvolto consulenti del calibro di Pieter Van Nieuwenhuyze, due volte vincitore della Coppa America con Alinghi e comandante dell’AC45 di Oracle Team USA, e del Professor Giovanni Lombardi, specialista nell’ambito della fluidodinamica e già  consulente di Green Comm Racing”.

“Ora che la prima fase del progetto si è conclusa, possiamo dirci soddisfatti di quanto siamo riusciti a fare – continua Zennaro – Grazie a Luna Rossa, che ci ha prestato il suo Extreme 40, e alla Marina di Loano, rivelatosi un partner logistico senza pari, abbiamo potuto navigare per un totale di venti giorni sul multiscafo che, oggi come oggi, più si avvicina agli AC45 con i quali regateremo a San Francisco. Considerati i tempi stretti e le risorse a disposizione, di più credo non si potesse fare: partiamo per gli Stati Uniti consapevoli di ciò, pronti a dare il massimo per ripagare quanti hanno creduto in noi. Non va infatti dimenticato che Team-Italy powered by Stig è diventato realtà  grazie al supporto garantito da un nutrito numero di sponsor e partner tecnici, cui va un sentito ringraziamento”.

Un grazie esteso a Francesco Mongelli che, pochi giorni fa, ha accettato con entusiasmo l’invito a mettere a disposizione del team il suo notevole bagaglio di esperienza. Mongelli, navigatore dell’era elettronica tra i più apprezzati a livello mondiale, si occuperà dell’analisi dei dati relativi alle correnti e alle previsioni meteo.

Team-Italy powered by Stig debutterà in occasione della prova d’apertura, insieme a ARG Youth Challenge e GBR Youth Challenger. L’appuntamento è fissato per le 11 (le 20 italiane) di giovedì 22 febbraio.

Tra il Golden Gate e Alcatraz, Team-Italy powered by Stig potrà contare su una struttura che è andata consolidandosi nel corso delle settimane trascorse presso la Marina di Loano.

Oltre al team manager Enrico Zennaro, saranno presenti tutti i componenti il management: Lorenzo Zanotto (responsabile logistico), Mauro Melandri (responsabile della comunicazione) e Gianna Buriani (responsabile dei contenuti multimediali).

Il sailing team, coordinato dal coach Lorenzo Mazza, si comporrà  invece di otto atleti: Giovanni Coccoluto, Jas Farneti, Matteo Ferraglia, Simon Sivitz Kosuta, Filippo La Mantia, Francesco Marrai, Alessandro Siviero e Martino Tortarolo. Del gruppo fa parte anche Laura Cosentino che si occuperà del supporto tecnico.

www.americascup.com

Nel pomeriggio abbiamo preso contatto con gli AC45 alla base della Red Bull Youth America’s Cup, dove sono via via arrivati anche gli altri team. Davvero un bel vedere con la meglio gioventù velica internazionale che prende contatto con la vela iperprofessionale dell’America’s Cup.

I ragazzi di Team Italy durante lo shooting fotografico con l'AC45 Red Bull. Foto Tognozzi
I ragazzi di Team Italy durante lo shooting fotografico con l’AC45 Red Bull. Foto Tognozzi

 

Laura Cosentino prova la posizione di hiking sull'AC45. Foto Tognozzi
Laura Cosentino prova la posizione di hiking sull’AC45. Foto Tognozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here