SHARE

Anzio- Presentato Mare&Vela, l’evento che animerà la Città di Anzio nel prossimo inizio d’estate. La manifestazione, organizzata dalla Sezione Velica Marina Militare di Anzio con la collaborazione degli storici Circoli Velici locali, della Capitaneria di Porto e con il patrocinio del Comune, è stata presentata oggi al Nuovo polo fieristico di Roma in occasione della giornata inaugurale del Salone Nautico “Big Blu”.

Campionato Nazionale J24, Asteria Cup e Half Ton Cup tra gli eventi inseriti nel “contenitore” Anzio Mare&Vela che spiegherà le vele con le regate il 23 maggio e animerà il borgo marinaro dell’Agro Romano fino al 2 giugno.
“Per la Marina Militare – ha detto il Contrammiraglio Francesco Maria De Biase, presidente del Comitato organizzatore – e’ un’occasione per continuare a dimostrare il suo impegno sul territorio e con fermarsi punto di riferimento per tutti gli appassionati di mare e marineria”.

Vista aerea dei circoli di Anzio
Vista aerea dei circoli di Anzio

Testimonial dell’evento è la giornalista Rai amica del mare e della Marina Militare Donatella Bianchi conduttrice di Linea Blu.
Si inizierà con i J24, la classe “evergreen” del monotipo più diffuso al mondo e che attira atleti di alto livello agonistico, appassionati e neofiti. Grazie alla posizione geografica della sede, si prevede che al Campionato Nazionale di quest’anno prendano parte oltre 60 barche con l’intento di spodestare La Superba, l’imbarcazione della Marina Militare timonata da Ignazio Bonanno e con a bordo l’equipaggio campione d’Italia e d’Europa in carica.

Lo “sbarco” ad Anzio continuerà, il 25 e il 26, con le regate del Trofeo Nazionale 555Fiv, la deriva utilizzata dalle scuole per i corsi di formazione, regate classe 2.4 “R Metre” e windsurf pesanti, leggeri e donne secondo la regola del “floating system”, nonché il 2k Team Racing.

La seconda settimana di Anzio Mare&Vela, invece, sarà incentrata sulla preparazione di altri due appuntamenti velici di rilievo: la “Asteria Cup” (31 maggio-2 giugno), storica regata riservata alle barche d’altura che nelle sue ventisette edizioni, dal 1968 ad oggi, ha ospitato le prestigiose Kerkira, Asteria, Sagittario, Primadonna, Chestress e velisti di rango come l’Ammiraglio Agostino Straulino  e Giorgio Anserini, la cui presenza ha impreziosito l’ultima edizione.  Quindi dal 30 maggio la “Half Ton Cup”, altra classe che riunisce affascinanti imbarcazioni d’altura. Fin qui lo spettacolo in acqua, mentre a terra il divertimento sarà assicurato da musica, spettacoli, folklore, conferenze e mostre. Particolare attenzione sarà rivolta alla tradizione marinara anziate che nella pesca, nel porto e nella cantieristica navale ha costruito la sua identità. D’obbligo ricordare il Capitano Giovanni Ajmone Cat che da Anzio avviò i progetti che lo portarono in Antartide con una feluca di 16 metri, la prima volta nel 1969 e la seconda nel 1973.

Ed ancora iniziative rivolte ai più giovani, affinché possano scoprire, attraverso la Vela, sani valori di vita e di crescita. Su tutte la “Marina incontra la scuola”: una serie di attività rivolte agli studenti delle scuole medie superiori di Anzio e Nettuno, intente a promuovere la conoscenza del mare incentivando la pratica della vela.

1 COMMENT

  1. l’iniziativa di ripristinare gli ormeggi e la banchina di transito nessuno l’ha presa in considerazione ?? Se Anzio non accoglie più imbarcazioni in transito, lo dobbiamo la Gragnoli il quale non ha compreso che un porto come Anzio oggi respinge chi in crociera, desidera trascorrere una serata o ha necessità di rifornimenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here