SHARE

Roma- La quarta edizione del Premio giornalistico/letterario Carlo Marincovich, indetto dal Comitato d’Onore e dalla Lega Navale Italiana è giunta alla fase conclusiva, con la premiazione dei partecipanti che si terrà l’11 aprile presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare a Roma. Il Premio, lanciato nell’aprile 2009 per ricordare la passione e la competenza con cui per quasi cinquanta anni Carlo Marincovich (scomparso il 18 novembre 2008) ha scritto di mare, di regate e di motori, divulgandone la cultura sulle maggiori testate specializzate e sul quotidiano “la Repubblica”, è suddiviso in due sezioni giornalistiche: cultura del mare e navigazione (a vela e a motore); e in tre sezioni dedicate ai libri, sempre sulla cultura del mare (saggi, narrativa e libri per ragazzi).

I trofei del Premio Carlo Marincovich
I trofei del Premio Carlo Marincovich

Alla Segreteria del Premio sono giunti 13 articoli, apparsi su quotidiani, news magazine, testate specializzate, newsletter e siti web tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2012 e 19 libri pubblicati nello stesso lasso di tempo, di cui 1 per la sezione “libri per ragazzi”

La Giuria del Premio, presieduta da Patrizia Melani Marincovich è composta da progettisti, giornalisti, scrittori e “uomini di mare” che nel corso della loro vita professionale e non solo, hanno fatto con Marincovich un pezzo di strada insieme. A marzo scorso la giuria ha espresso le sue valutazioni, considerando la ricerca, l’originalità, la chiarezza di scrittura, il dettaglio, lo stile e, nel caso dei libri, anche l’emotività dei testi ricevuti.

Durante l’incontro dell’11 aprile saranno premiati quattro articoli e cinque libri e saranno assegnati due premi speciali: il primo dedicato alla “solidarietà in mare” andrà all’Isola del Giglio, al suo Sindaco Sergio Ortelli e a Cristiano Pellegrini che con il libro “quella notte al Giglio” racconta il naufragio della Concordia vista dalla parte dei soccorritori. Il secondo premio speciale, sulla “cultura del mare” va a Donatella Bianchi che nel suo libro “Le 100 perle del mare italiano” racconta i luoghi più belli e preziosi delle nostre coste.

I premi sono “oggetti, parti e componenti di imbarcazioni che hanno fatto la storia e la cronaca moderna del design e dell’andar per mare” montati a trofeo, gentilmente offerti da armatori, atleti e collezionisti. Un prezioso e originale riconoscimento per chi ha a cuore il Mare e di tutto ciò che lo circonda. Verrà inoltre lanciata la V edizione del Premio per l’anno solare 2013 sempre sotto l’egida del Comitato d’Onore. Grazie alla collaborazione di tutti coloro che hanno letto, stimato e apprezzato l’ironia e la semplicità di scrittura di Carlo Marincovich, di coloro che dal suo stile hanno tratto ispirazione e all’ospitalità del Circolo Ufficiali della Marina, il Premio sta rapidamente diventando un punto di riferimento per la stampa e l’editoria del mare in Italia.

Il Comitato d’Onore è composto da Patrizio Bertelli, Riccardo Bonadeo, Luigi Binelli Mantelli, Luca Cordero di Montezemolo, Carlo Croce, Bruno Della Loggia, Renato “Sonny” Levi, Ezio Mauro, Vincenzo Onorato, Luigi Paganetto, Alessandra Sensini, Andrea Vallicelli e Gianalberto Zanoletti e la Lega Navale Italiana
 

ELENCO DEI PREMI DELLA IV EDIZIONE

“Luna Rossa”: supporto del tangone sull’albero dello scafo di America’s Cup, vincitore della Louis Vuitton Cup 2000, offerto da Patrizio Bertelli – Team Luna Rossa

“Amerigo Vespucci”: componenti di armamenti (caviglia e bertoccio) della più bella nave scuola del mondo; offerto dalla Marina Militare Italiana

“Classe olimpica”: barra del timone in carbonio del Laser vincitore del campionato del Mondo (under 21) 2012 Giovanni Coccoluto, offerto dal giovane atleta

“Cantieri Rio”: logo originale del Cantiere di Chiudano, nei pressi del Lago d’Iseo che da più di 50 anni costruisce barche, orgoglio del made in Italy; offerta da Anna Ziliani Scarani The Best Marine Woman of the Year 2012

 “AVANT Garde”: parte di attrezzatura in carbonio del Classe Libera Dimore, a 20 anni del record nella Centomiglia del Garda ottenuto da Giorgio Zuccoli in 6 ore e 5 minuti; offerto dal Circolo Vela Gargnano.

“Opera d’arte”: quadro realizzato da Piergiorgio Baroldi ispirato, come nel suo stile di pittura, da una fotografia di Carlo, offerto dalla Reale Società Canottieri Bucintoro 1882 di cui Baroldi è socio.

“Pezzo di barca”: pezzo di paratia del serbatoio del ballast  inerziale a centro barca di Vento di Sardegna vittoriosa nel 2012 della Twostar e della Transat Quebec – Saint Malò, offerto dall’armatore Andrea Mura

“TP52”: “bow knee”, cioè il ginocchio del dritto di prua del TP52 Aniene 1° Classe che nel  2012 ha vinto di tutto… offerto dal Circolo Canottieri Aniene 1892

“Stealth”: targa originale di immatricolazione della barca a vela dell’Avv. Gianni Agnelli, prima assoluta nella regata commemorativa per i 150 anni dell’America’s Cup a Cowes nell’Isola di Wight nel 2001, offerta da Jhon Elkan

“Isola d’Oro”: bozzello originale del più antico trabaccolo attualmente navigante in Adriatico sotto bandiera italiana, restaurato nel 2000, offerto dalla Lega Navale Italiana

“La giacca”: divisa originale della squadra di Luna Rossa offerta dal Team manager nella campagna di Coppa America Valencia 2007 Francesco De Angelis

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here