SHARE

Cesena- Sly Yachts si affida a Nauta Design, studio rinomato per la progettazione di interni di alto livello (si pensi ai modelli Advanced o Lagoon 620), per rifare il look ai suoi fast cruiser. Prende così corpo il nuovo progetto di Sly Yachts: combinare le linee d’acqua e piano di coperta di Lostuzzi con gli interni e le linee di tuga di Nauta.

Nel delicato momento attuale l’operazione appena avviata testimonia la vitalità del cantiere Sly Marine che punta, ancora una volta, sulla capacità di proporre soluzioni innovative e di eccellenza per offrire “sogni” ad alta qualità ai propri armatori.

Sezione laterale dello Sly 38, il fast cruiser su cui Nauta Design ha rimesso le mani per primo
Sezione laterale dello Sly 38. Dal rendering si evince il nuovo disegno della tuga, opera della mano sapiente di Lostuzzi

“Quando il cantiere ci ha proposto di collaborare  –  dice Mario Pedol, presidente di Nauta, a proposito della collaborazione con Sly – non abbiamo avuto esitazioni, perché sentiamo quello stile e quella filosofia di barca molto vicini alla nostra visione dello yacht a vela sportivo, cioè la sintesi più equilibrata tra performance, comfort ed estetica, ciò che noi chiamiamo con un paragone automobilistico Gran Turismo”.

Il progetto degli interni dello Sly 38 ridisegnati da Nauta
Il progetto degli interni dello Sly 38 ridisegnati da Nauta

Il denso programma di progettazione è iniziato immediatamente con la revisione degli interni dello Sly38, il cui primo esemplare “Nauta” dovrà essere consegnato a Luglio 2013 ed esposto in anteprima al salone di Cannes. Immediatamente dopo seguirà lo studio per la nuova versione del glorioso Sly42, con l’ambizioso programma di presentarlo a Genova. A seguire verranno riprogettati gli interni di tutti gli altri modelli.

www.sly-yachts.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here