SHARE

Livorno- Primi vincitori al Trofeo Accademia Navale e Città di Livorno 2013. Ieri sono stati assegnati i Trofei nelle classi Altura IRC Raggruppamento a Regata, che ha visto vittoriosa l’imbarcazione GLS Stella (skipper Stefano Fava e Giuseppe Cavalieri) dello Yacthing Club di Parma, mentre nel Raggruppamento a Crociera A, il verdetto finale ha premiato l’imbarcazione Tethis (skipper Luca Locatelli), sempre dello Yachting Club di Parma. La Coppa “Paul & Shark” per il primo classificato OVERALL del Raggruppamento A della Classe IRC è andata all’imbarcazione GLS Stella. Nel Raggruppamento B il Trofeo Accademia Navale e il Trofeo “International Propeller Club” sono andati all’imbarcazione Breezy (skipper Andrea Formichi) dello Yachting Club Cala de Medici.

Il Piazzale dell'Accademia Navale con le Ferrari
Il Piazzale dell’Accademia Navale con le Ferrari

Per la Classe ORC i Trofei del Gruppo A Regata e Gruppo A Crociera sono andati rispettivamente all’imbarcazione Rebissu (skipper Guglielmo Bodino) dello Yacthing Club di Sanremo e ad ANTARES (skipper CF Alberto Sodomaco) dello Sport Velico Marina Militare di Livorno. L’ottavo Trofeo in memoria del Sottotenente Enzo FREGOSI, caduto a Nassiriya, è andato a Rebissu. Per la classe ORC gruppo B, si è affermata l’imbarcazione Low Noise (skipper Giuseppe Giuffrè) dello Yacthing Club di Chiavari per il gruppo a regata, mentre per il gruppo a crociera si è classificata prima Coconut (skipper Francesco Sodini) del Circolo Nautico di Viareggio.  Low Noise porta a casa anche il trofeo “Paul & Shark”, oltre al primo premio della sua categoria.

Per la Classe DINGHY vince il TAN il grande Dodo Gorla del Circolo Velico di Orta, mentre per la Classe LASER BUG RACE si aggiudica la vittoria la promettente Lucia Nicolini del Circolo Velico Canottieri Intra AS. Nei LASER BUG STANDARD, il Trofeo va a Lorenzo Mangiarotti del Circolo Nautico Del Finale. Al Circolo Velico di Antignano si sono svolte le premiazioni della Classe SUNFISH, classe nella quale si è imposto Andrea Milla dopo una doppia vittoria e un sesto posto nelle tre prove.

Per le “Regate Virtuali” ha vinto il Campionato Nazionale di Vela Virtuale Jacopo Zanni.

Questo è stato anche il giorno della cerimonia di apertura del TAN in Accademia Navale, dove nella cornice offerta dai soci della Scuderia Ferrari, è stata issata a riva del Brigantino interrato la bandiera del TAN. A seguire la dichiarazione di apertura del TAN è stata accompagnata dai rombi dei motori delle Ferrari, tra cui la monoposto F2012 di Fernando Alonso. In un ideale connubio tra tecnologia, modernità e storiche tradizioni marinare, regatanti, giornalisti e appassionati hanno contribuito con calore e partecipazione al “VIA” ufficiale del Trofeo, che, come ogni anno, trova la sua nascita formale nel piazzale dell’Accademia. Storico il primo passo del gemellaggio tra l’Accademia Navale e lo Yacht Club de Monaco, sancito dallo scambio di guidoni avvenuto oggi sotto il segno del TAN tra l’Ammiraglio di Divisione Cavo Dragone, comandante dell’Accademia Navale, ed il rappresentante dello YCM, Dott. Roberto Lauro. Al 30° TAN ha preso parte nella classe IRC/ORC lo Swan 45 Joroboam Ca Nova e scenderanno in acqua tra il 25 ed il 28 aprile due J24, tutti appartenenti allo YCM.

Tantissime e variopinte le divise delle marine estere che hanno costellato il piazzale dell’Accademia: 23 rappresentative di altrettante marine straniere si affronteranno nei prossimi giorni a bordo dei Tridente 16 in entusiasmanti regate di flotta ed in modalità Theater Race Course, formula questa mutuata dalla Coppa America. Tante le conferme, dalla Bulgaria, al Cile, alla Cina, al Portogallo, all’Egitto e alla Slovenia, quest’ultima arrivata prima tra le marine straniere al XXIX TAN; da registrare anche dei ritorni dopo alcuni anni di assenza, come quelle del Bahrain, dopo due edizioni, il Brasile, la Libia, sempre presente dal 2001 al 2010, assente nel 2011 e 2012 per l’instabilità politica interna e che dopo 43 anni è rappresentata per la prima volta all’estero con la bandiera precedente al regime di Gheddafi, e il Montenegro, per il quale si deve andare indietro nel 2005 per vedere i suoi velisti al TAN. Ed infine le novità quali Canada e Sri Lanka.

Questa è la lista completa e definitiva: Bahrain, Belgio, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Cina, Colombia, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Giordania, India, Libia, Marocco, Messico, Montenegro, Norvegia, Portogallo, Serbia, Slovenia, Sri Lanka, Tunisia e Turchia.

Domani le attenzioni saranno tutte per i TRIDENT 16”, che regateranno fino a mercoledì 24 aprile. A terra, invece, avremo l’inaugurazione in Accademia Navale delle mostre “Pittori di Marina” e “Il Mare e le Vele”. Al villaggio Tuttovela ci sarà in tarda mattinata un Convegno dell’Università di Pisa, con lo scopo di avvicinare l’Università allo sport velico e i giovani al mondo universitario, sottolineando la comune volontà di trasmettere gli alti valori che questa disciplina invoca agli amanti dello sport di tutte le età.

Da martedì 23 avremo, invece, la giornata mondiale dell’UNICEF che caratterizzerà anche l’esibizione prevista al villaggio Tuttovela nella tarda mattinata. In mare proseguiranno le regate dei Trident 16, le quali culmineranno mercoledì 24 Aprile con le ultime prove.

Sia sul sito ufficiale del TAN (www.trofeoaccademianavale.eu) che allo stand situato all’ingresso del Villaggio Tuttovela prosegue la raccolta fondi per la “Regata della Solidarietà”, che finanzierà tre progetti concreti per aiutare ragazzi malati o in difficoltà fisiche e/o psichiche che necessitano di particolari cure e sostegno. Beneficiari dei fondi raccolti saranno la Fondazione Meyer, la Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia e l’Unione Vela Solidale. Sostienici anche tu nella nostra missione sociale, aiutando, anche con un piccolo contributo, a rendere migliore la vita di chi è meno fortunato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here