SHARE

Punta Ala- Il Cat Days di Punta Ala si conclude con la vittoria di Carlo de Paoli-Maurizio Stella, Bertazzoli-Bertazzoli e Masaglia-Cianciosi. Nel terzo giorno di regate della classica per catamarani organizzata dal Circolo velico Cala Civette, infatti, le condizioni meteo non hanno permesso la disputa delle ultime tre prove in programma, consegnando così la vittoria agli equipaggi in testa dopo la seconda giornata del Cat Days. Pioggia e vento forte, con un’intensità sui 30 nodi e raffiche fino a 35, hanno fatto annullare la terza giornata della competizione organizzata dal Circolo Velico Cala Civette all’interno del PuntAla Camping Resort.

Lorenzo Bressani e Luca Filippi sul F18
Lorenzo Bressani e Luca Filippi sul F18. Foto Scary
Formula 18 in regata a Punta Ala
Formula 18 in regata a Punta Ala

Nella classe Formula 18, quindi, Carlo de Paoli e Maurizio Stella chiudono al primo posto, davanti al campione dei monotipi Lorenzo Bressani con Luca Filippi. Terza posizione per Cristian Vettori e Riccardo Pinter. Nel Dart18 a trionfare sono Riccardo Bertazzoli ed Enrico Bertazzoli, davanti alla coppia formata da Alessandro Cesarini e Giorgio Vincenti. Terzo posto per Giulia Vincenti e Marco Tramutola. Infine, nell’Hobie Cat 16spi fa proprio il Cat Days l’equipaggio composto da Luca Masaglia e Alessandro Cianciosi. Seconda posizione per Klemens Kitzmueller e Gundi Kitzmueller, mentre terzi si sono piazzati Andrea Martinelli e Giulia Farnetani.

«Peccato per le condizioni meteo che non ci hanno permesso di regatare come volevamo» ha commentato la coppia Carli-Stella. «Il primo giorno non c’era vento, oggi ce n’era troppo. Peccato perché sarebbe stato bello metterci alla prova in questo campo gara».

Lorenzo Bressani, al suo esordio assoluto sui Formula 18 e allo studio della fattibilità di una campagna olimpica in Nacra 17, ha dichiarato: “Questa tre giorni di Punta Ala è stato per me un ottimo banco di prova. Condizioni impegnative dai 12 ai 20 nodi di vento con grossi ‘salti’, dove serviva sia una buona velocità che delle scelte tattiche corrette. Da marzo ho fatto una decina di uscite sul Formula 18. Sono stato fortunato nel trovare Luca Filippi (mio prodiere) che mi ha dato un sacco di nozioni fondamentali per navigare sul catamarano. Contrariamente a quanto pensavo sono barche veramente divertenti. Ora però, sino a fine settembre, mi concentrerò sulla mia consueta attività professionale, non riuscirò più a regatare nel circuito Formula 18. Il mio obiettivo è comunque mantenermi in allenamento e tra un impegno e l’altro continuare ad allenarmi per prendere sempre più confidenza con l’attrezzo. Poi nel caso riuscissi a pianificare una campagna olimpica seria e strutturata potrei pensare di proseguire con il Nacra 17”.

www.campingpuntala.it

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here