SHARE

Brighton, UK- Si può trarre un utile insegnamento da quanto è capitato a uno skipper britannico mentre navigava a poche miglia di distanza da Brighton. Lo skipper di 63 anni, di cui non sono state rese note le generalità, durante una navigazione con altri due membri dell’equipaggio è caduto improvvisamente in mare.

La fotografia mostra il velista inglese che, una volta caduto in mare, riesce prontamente ad aggrapparsi a una cima della barca. Dopo essere stato trascinato per diversi metri, sarà tratto in salvo su una zattera gettata dagli altri due membri dell'equipaggio

Secondo quanto riportato dall’autorevole sito online Sail World, l’uomo indossava il salvagente ed è rimasto aggrappato alla barca con la cintura di sicurezza. Gli altri membri dell’equipaggio, incapaci di manovrare e allo stesso tempo di recuperare l’uomo “overboard”, hanno lanciato un MayDay. La Guardia Costiera ha consigliato loro di gonfiare la zattera e di gettarla in mare assicurandola alla barca, in modo da consentire all’uomo a mare (MOB) di salirvi a bordo.

La Guardia Costiera inglese ha giudicato appropriata la decisione di lanciare un MayDay in quella situazione, allertando così le imbarcazioni nella zona, con una di queste, un grosso gommone, che ha preso a bordo il naufrago per condurlo poi alla Brighton Marina.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here