SHARE

Marina di Varazze- (Mauro Giuffré) Il Marina di Varazze rilancia la propria offerta per il 2013 con una strategia che ha nel cliente, nell’innovazione e nell’eco sostenibilità, tre dei suoi punti chiave. In controtendenza con i dati del settore, i numeri del Marina per il 2012 hanno tenuto la crisi economica, con un calo del 2-3 per cento di traffico rispetto a un panorama generale decisamente più negativo. Questo anche grazie a strategie commerciali che hanno avuto come obbiettivo quello di creare un porto vivo, che non fosse un’ attrazione solo per chi naviga ma diventasse un centro turistico di rilievo per tutto il territorio.

Marina di Varazze. Foto Giuffré
Marina di Varazze. Foto Giuffré

“Abbiamo inaugurato questa strategia ampia nel 2008”, ha spiegato oggi alla stampa il Direttore del Marina di Varazze Giorgio Casareto, “con un primo festival musicale estivo per attirare anche chi non è proprietario di una barca, perché il porto è un luogo per tutti. Investiamo sul marketing e sulla comunicazione per rendere attrattivo il Marina e la risposta dei clienti c’è stata. Nel 2012 abbiamo avuto un buon risultato immobiliare sui negozi e sugli appartamenti, mentre l’occupazione media del porto come posti barca è stata intorno all’80 per cento. Sui prezzi cerchiamo di tenere le tariffe stabili perché riteniamo che sconti del 40-50 per cento danneggiano l’insieme dei servizi che offriamo e la loro qualità”.

Il Marina di Varazze nel 2013 è pronto a lanciare due nuove proposte tariffarie: una prevede un contratto di sette anni che ha già avuto riscontri positivi ma guarda più al futuro; la seconda è invece dedicata alla imbarcazioni fino a 10 metri che restano in acqua solo durante la bella stagione, un’offerta che comprenderà anche i servizi a terra per i mesi invernali al fine di incentivare il lavoro di tutti gli operatori del porto.
Nel 2012 Varazze ha ricevuto nuovamente la Bandiera Blu e una delle novità per il 2013 è il progetto Ricicla Estate, sviluppato in collaborazione con Lega Ambiente. Nel Marina verranno installate delle piccole isole ecologiche composte da bidoni di plastica riciclata, che nel loro design ricorderanno le maniche a vento delle barche.

“Vogliamo collaborare con tutte le realtà che hanno a cura l’eco sostenibilità e il Marina di Varazze ha sposato questa filosofia. Il sistema delle discariche è al collasso, i rifiuti devono diventare materie prime”, ha spiegato Santo Grammatico, Presidente di Lega Ambiente Liguria.
Per tutti coloro che amano frequentare il Marina pur non avendo una barca, anche per il 2013 torna un ampio calendario di eventi, dagli incontri culturali allo sport senza dimenticare la musica. Tra gli appuntamenti più importanti ci sarà la partenza del Giro d’Italia femminile, manifestazione ciclistica di livello internazionale, e un ricco programma di concerti dove spicca la presenza di Max Gazzè.
 http://www.marinadivarazze.it/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here