SHARE

San Vito lo Capo- Conclusa in bellezza la San Vito Sailing Week. Dopo i forti temporali del giorno prima, la cittadina trapanese offre il meglio di sé con una giornata radiosa. Si riaccendono i colori, l’aria è pulita, l’acqua del mare è cristallina, il vento comincia a spirare fin dal primo mattino preannunciando che sarà una grande giornata. E’ così è stato. Il Golfo si riempie di vele e tutti si apprestano alla partenza coscienti che le classifiche di tutte le classi presenti sono cortissime e che oggi molti hanno la possibilità di agguantare la testa.

Scugnizza a San Vito. Foto Nuccio
Scugnizza a San Vito. Foto Nuccio

Partono per primi, su due linee separate, i Gran Crociera insieme ai Grand Soleil e gli X-41. Vicino la spiaggia si posiziona la partenza delle barche più “pacate” che pacate non risultano essere affatto. Appena la flotta dei Grand Soleil e dei Gran Crociera si accorge che la favorita La Roby è attardata, si lanciano compatti sulla linea di partenza per guadagnare ogni secondo sul leader della classifica. Aida II e Paluck partono bene, prendono la testa della flotta e si involano.

Intanto, sull’altra linea di partenza della regata a bastone, Gianfranco Frizzarin, Presidente del Comitato, deve gestire l’irruenza degli X41, che, nei fatti, si giocano il Campionato Nazionale in questa ultima giornata. Prima partenza e richiamo generale. Seconda partenza ed altro richiamo generale. La natura in questo caso aiuta. Un salto di vento costringe i posaboe a spostare il campo e questa pausa giova a calmare i bollenti spiriti. Al terzo start si inizia finalmente la giornata di gara. La lotta è serrata tra Extra1, Raffica e gli estoni di Technonicol. Ad ogni boa c’è un leader diverso. Coperture, marcamenti stretti, passaggi risicati alle boe. Dopo 7 miglia di battaglia ha la meglio WB Five che va a sparigliare i conti di tutti.

Nel frattempo, per il Campionato del Mediterraneo ORCi, partito a ridosso, la lotta è altrettanto serrata. I Campioni del Mondo di Scugnizza, infastiditi dal “lesa maesta” del giorno prima da parte di Good Fellas, si lanciano con grinta sulla linea di partenza bruciando tutti. Il vento ora è ben steso e lo spettacolo è fantastico. Alvarosky ed i cechi di Three Sisters devono rincorrere e sono costretti a passaggi pericolosi vicino gli scogli. La flotta dei first 34.7 e 35 ed i russi di Symphony, forti del loro rating, cercano di rimanere attaccati al trio di testa.  Tra le barche del gruppo A il duello tra Ars Una e Zenhea Takesha è ancora più difficile perché per vincere oggi occorre navigare con un occhio alle vele ed uno all’ecoscandaglio. Scuggnizza si prende la prova regolando, dopo il calcolo dei compensi, Three Sisters e Good Fellas. Il primo duello tra i “grossi” viene vinto da Ars Una.

Mentre i Gran Crociera raggiungono il primo traguardo della Riserva dello Zingaro dove la vittoria va a Siddharta, si riparte immediatamente sul bastone allestito nel Golfo di San Vito Lo Capo. Il vento ora soffia deciso, il sole è alto, i colori sono ancora più intensi. Due partenze senza intoppi per il Campionato Nazionale X 41 e per il Campionato del Mediterraneo ORCi. Ancora più serrata la lotta tra gli X 41. Sanno che ci si aggiudicherà il titolo per differenze minime, anche di un solo punto in classifica. La bagarre inizia già nel prepartenza e continuerà per tutta la prova. Vincerà Raffica, che riesce nel finale a creare un piccolo gap sul resto della flotta che taglierà insieme la linea del traguardo.

La seconda prova del Campionato del Mediterraneo è quasi la stessa avvincente fotocopia della prima. Scugnizza vince di forza regolando, nell’ordine, Three Sisters ed Alvarosky. Ars Una precede Zeneha Takesha ed Elima.
Non c’è sosta, comunque,nel Golfo di San Vito. Le barche che hanno regatato sul bastone rientrano in porto e i Gran Crociera ed i Grand Soleil irrompono nel Golfo per l’arrivo della loro regata costiera. Vincerà Blue Moon, seguito da Paluck e Joshua II.

Il Campionato Nazionale X41 va ad Extra 1 per un solo punto sulle appaiate Technonicol e Raffica. Ars Una e Scugnizza sono Campioni del Mediterraneo rispettivamente per il Gruppo A ed il Gruppo B. La Roby e NonnoMimi si aggiudicano le loro classi nei Gran Crociera, mentre tra i Grand Soleil la vittoria va ad Aida II e Blue Moon.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here