SHARE

Gargnano- Bruno Fezzardi ha vinto con il suo “30 Nodi” (equipaggio Giubellini, Paroni, Arioli e Marigo) il Campionato Nazionale della classe Dolphin 81, disputato al CV Gargnano. Il “nonno” di Desenzano del Garda, classe 1947, si è aggiudicato l’ennesimo titolo della sua lunghissima carriera. Il tricolore Dolphin va ad aggiungersi al Campionato Mondiale ed Europeo meritato con le flotte Orc-Ims, ai titoli Europei con la deriva Strale e l’Asso 99, altre due carene, come il Dolphin, uscite dalla matita di Ettore Santarelli.

30 Nodi in regata a Gargnano
30 Nodi in regata a Gargnano

Secondo in classifica chiude la barca che deteneva il titolo tricolore, quel “Baraimbo 2” che gli appassionati armatori Imperadori e Razzi hanno affidato, in questa occasione, a Giò Pizzati. A bordo c’era anche Roby Assante, testimonial dell’Ail di Brescia e del progetto Itaca che proprio oggi è salpato per il suo giro d’Italia a vela. Terzo è finto “Insolente” di Giovanni Perani, primo tra i timonieri-armatori. Quarto chiude Mattia Polettini di “Twister” e 5° Nicola Borzani, presidente della Fraglia di Desenzano, che era alla barra di “Flipper”, 6° il campione uscente Mattia Pagani, 7° Oscar Tonoli, il vincitore assoluto della 62a Centomiglia, 8° il presidente della classe Dolphin Zozimo in equipaggio con Boventi e Bay.

Tra i Dolphin versione Match Race affermazione per Simone Todeschi della Water Tribe di Milano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here