SHARE

Newport, USA- Andrea Mura e Vento di Sardegna hanno tagliato l’arrivo di Newport alle 00:12 di oggi in Italia, le 18:12 ora locale del Rhode Island, vincendo così la Ostar 2013 in tempo reale. Il tempo impiegato nella traversata di 3.000 miglia, quasi tutte controvento, è stato di 17g 10h 22m. 150 le miglia di vantaggio sul secondo, il trimarano di 53′ Branec IV del francese Roger Langevin.

Andrea Mura festeggia all'arrivo a Newport
Andrea Mura festeggia all’arrivo a Newport

“Lo sforzo è stato grande ma ne valeva la pena”, ha detto Andrea Mura all’arrivo, “Ho faticato mesi per migliorare le prestazioni della barca e il mio primo successo è stato presentarmi sulla linea di partenza con una barca competitiva, ora con la vittoria in tempo reale alla Ostar realizzo un sogno che coltivavo da anni, ma dovranno passarne molti altri prima di considerare una nuova partecipazione. Voglio congratularmi con tutte le barche che hanno affrontato la Ostar e sono rimaste in gara malgrado tutto quello cha hanno dovuto affrontare. Sono arrivato a questa vittoria grazie alla generosa collaborazione di tanti piccoli artigiani, piccole e grandi imprese e che hanno messo a disposizione tempo, competenze e tecnologie avanzate, senza di loro non sarebbe stato possibile. A bordo ho avuto diverse rotture, ma le vele non mi hanno tradito fornendo una grande prestazione. A inizio regata sono rimasto frastornato dal fatto che una barca ha centrato il mio scafo facendo un bel buco, mi sono deconcentrato e ho perso di vista una boa. Sono tornato indietro per passare correttamente la boa perdendo circa 7 ore, fortunatamente ininfluenti per la vittoria e per il record. Anche questa volta ho regatato rinunciando ai software da regata per poter di fare liberamente le mie scelte e che poi è la cosa che maggiormente mi appassiona durante la competizione. Ora mi attende un’altra classica il Fastnet, in agosto.”

Un nuovo grande risultato per il velista cagliaritano con il suo Open Felci 50 dopo quelli alla Route du Rhum, Twostar e Quebec-Saint Malò. E’ la seconda volta che un velista italiano vince in reale la Ostar, dopo Franco Manzoli nel 2005 con il trimarano Cotonella. La Ostar si è confermata anche quest’anno una delle più dure regate transatlantiche in assoluto. In tempo compensato al momento Vento di Sardegna è dato al terzo posto nella sua classe.

Ecco l’immagine di Vento di Sardegna dalla webcam del Newport Hyatt:

Vento di Sardegna a Newport
Vento di Sardegna a Newport

2 COMMENTS

  1. Andrea si conferma un fortissimo velista e, ciò che conta ancora di pù, un Marinaio! Grazie per averci fatto vivere quest’altra grande avventura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here