SHARE

Dange Saint Romain, Francia- Si chiama A13 il nuovo modello del cantiere francese Archambault nato dalla matita di Joubert Nivelt. Grazie alle sue dimensioni, con evidenti vantaggi nel calcolo del rating, e al suo dislocamento contenuto (da 6.300 a 6.700 Kg), sarà sicuramente  un modello da tenere sott’occhio nelle regate IRC. Sulla base di queste aspettative è stata creata un’eccitante imbarcazione con un design elegante  e un alto livello di prestazioni, sia in tempo reale sia in compensato.

L'Archambault ha presentato il nuovo gioiello di 13 metri, l'A13 che si presta a essere un offshore cruiser-racer competitivo per regate IRC
L’Archambault ha presentato il nuovo gioiello di 13 metri, l’A13 che si presta a essere un offshore cruiser-racer competitivo per regate IRC

L’obiettivo del cantiere è quello di offrire una produzione all’insegna dell’alto livello tecnico abbinata a un prezzo competitivo. L’A13 è stata concepita per ogni tipo di equipaggio, dal professionista al praticante che si vuole divertire. Grazie all’attento studio delle linee e della poppa molto larga con spigoli accentuati, questo offshore cruiser-racer plana sorprendentemente anche con poco vento. Il pozzetto aperto prevede timoneria molto avanzata a barra o con doppia ruota. L’impostazione sportiva è data anche dal trasto che serve la scotta di randa sdoppiata.

Tutte le qualità della neonata del cantiere francese vi saranno presentate sul prossimo numero di FareVela, in edicola a fine giugno.

Scheda tecnica:Progetto: Joubert Nivelt
Lunghezza scafo: 13,10 m
Larghezza: 4,20 m
Immersione: 2,60 m
Dislocamento: 6.680 kg
Sup. velica: 105,00 mq

www.archambault.it

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here