SHARE

Dieppe, Francia- (Mauro Giuffré) Si è conclusa a Dieppe, dopo una tappa di 514 miglia in condizioni meteo dure, la Solitaire du Figarò 2013: il verdetto finale incorona, per il secondo anno di fila, Yann Elies su Groupe Queguiner.

L’esperto skipper francese ha chiuso l’ultima tappa in seconda posizione, dietro Adrien Hardy ma davanti a uno dei suoi rivali diretti, Xavier Macaire. In classifica generale la seconda piazza va infatti proprio a Macaire, mentre il terzo posto tocca a Morgan Lagravière.

Yann Elies festeggia
Yann Elies festeggia

Il vincitore di tappa Adrien Hardy ha coperto le 514 miglia del percorso in 2 giorni, 9 ore e 2 minuti, a 9.12 nodi di media. Buona prestazione in quest’ultima e dura tappa, la flotta ha doppiato con vento forte la Wolf Rock, per il “Professore” Michel Desjoyeaux: lo skipper di TBS ha finito la quarta tappa in ottava posizione, terminando la sua dodicesima Solitaire du Figarò con un settimo posto. Non male considerato il poco tempo a disposizione per la preparazione e il livello tecnico altissimo degli avversari, anche dei più giovani.

A proposito di giovani: la classifica Bizuths, dedicata agli esordienti della regata, premia Jackson Bouttell, 22 anni, inglese, grande prova nel tempio incontrastato degli skipper francesi e miglior risultato di sempre per un inglese alla Figarò. Al secondo posto troviamo invece Simon Troel, mentre il terzo è ancora appannaggio di un inglese, Edmund Hill, compagno di squadra di Bouttell.

L’ultima tappa è stata caratterizzata da condizioni meteo piuttosto impegnative, con un intenso regime da ovest-sudovest che ha soffiato intorno ai 30 nodi dal passaggio della Wolf Rock in poi, causando il ritiro, con un disalberamento, di cinque skipper sui 40 partiti.
www.lasolitaire.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here