SHARE

Mersin, Turchia- Vela italiana in lotta per una medaglia in due classi su quattro ai Giochi del Mediterraneo che si concludono domani a Mersin, in Turchia. I 470 uomini e donne si giocheranno domani un bronzo nella prova conclusiva. Oggi, nella quinta giornata, si è regatato con un vento tra i 10 e i 12 nodi.

Nel 470 femminile (8 barche), Francesca Komatar e Sveva Carraro (2-5 oggi, SV Aeronautica Militare) sono terze (1-5-5-2-7-6-2-1-2-5 i parziali), mentre Roberta Caputo/Giulia Paolillo (CC Aniene) scendono al sesto posto (2-4-7-4-4-2-8-6-6-6). Al comando sempre le francesi Lecointre/Geron (4-1-2-1-2-3-1-2-OCS-2).

Una partenza della classe 470 maschile a Mersin
Una partenza della classe 470 a Mersin

Nel 470 maschile (10 barche), Francesco Falcetelli ed Enrico Clementi (3-4, CC Aniene) sono terzi (4-7-6-5-3-3-1-4-3-4), in una classifica guidata dai croati Fantela/Marenic (1-1-2-6-1-7-8-7-2-2). Giornata no per Matteo Capurro/Matteo Ramian (YC Italiano), sempre noni nella generale (7-2-9-10-8-9-10-9-OCS-9).

Nel Laser Radial (13 barche), Laura Cosentino (2-6, CV Venezia), e Martha Faraguna (7-7, YC Adriaco), perdono una posizione in classifica e sono rispettivamente quinta (7-8-2-3-5-3-6-8-2-6) e settima (2-9-6-10-4-7-7-6-7-7) nella graduatoria guidata dalla croata Tina Mihelic (3-2-1-4-2-5-1-1-3-4).

Nel Laser Standard (23 barche), Giovanni Coccoluto (2-5, Fiamme Gialle), risale in classifica fino al settimo posto
(5-DNF-DNE-DNE-1-4-OCS-2-2-5) pagando purtroppo le quattro squalifiche. Alessio Spadoni (CC Aniene) è invece quarto
(3-14-5-4-5-11-7-6-11-4), nella classifica che vede al comando sempre il quotato croato Tonci Stipanovic (1-2-1-1-6-6-1-3-1-1), quarto ai Giochi di Weymouth 2012.

“Anche oggi non abbiamo saputo cogliere tutte le occasioni che abbiamo avuto e abbiamo lasciato dei punti per strada”, ha dichiarato il Direttore Tecnico Michele Marchesini. “La squadra è giovane, è tutta la settimana che paghiamo un po’ di inesperienza. Le capacità ci sono, ma è mancata un po’ di freschezza e di lucidità nei momenti più importanti. Per domani confidiamo in quello che abbiamo visto fare ai ragazzi fino ad oggi, ma dobbiamo dare il massimo e scendere in acqua con la consapevolezza che i giochi sono ancora a aperti e che c’è ancora da lavorare e tenere alta la concentrazione”.

Domani è in programma l’undicesima e ultima regata della serie.

http://info.mersin2013.gov.tr/disiplineDetails_SA.aspx

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here