SHARE

Douarnenez, Francia- Ottavo posto per Prysmian di Giancarlo Pedote al Mini Fastnet vinto tra i proto dal duo Gahinet/Mouly su Watever-Nautipark. Una regata segnata da una bolla anticiclonica, questo Mini Fastnet. Venti leggeri hanno accompagnato i 56 Mini durante maggior parte del percorso, da lunedì sera fino a ieri pomeriggio.

Prysmian in regata. © GildasHEMON kerys.com
Prysmian in regata. © GildasHEMON kerys.com

Una buona partenza lunedì mattina alle 8.00 per Prysmian, Giancarlo Pedote e il co-skipper Laurent Bourguès, che lunedì pomeriggio conducevano la flotta all’ingresso della Manica. Ma i 15-17 nodi della partenza hanno presto lasciato il posto ad una serata e una notte di venti leggeri e irregolari che hanno determinato importanti differenze tra gli equipaggi, favorendo chi aveva scelto di restare più ad Ovest, soprattutto all’approccio di Wolf Rock. Ne è derivato un cambiamento di classifica che si è mantenuto per tutto il corso della regata.

Così Pedote: “Siamo stati in testa da 10 miglia dopo la partenza fino a tutta la traversata della Manica. Poi nell’approccio a Land’s End abbiamo visto sfilare come in una passerella tutte le barche che erano dietro di noi che hanno agganciato un vento più da sinistra che li ha favoriti. In quella specifica parte della regata si sono creati dei distacchi che hanno portato la flotta a navigare in differenti sistemi metereologici, isolati e non più aperti a un rimescolamento di carte”.

Proprio a causa di questa differenza di sistemi metereologici, la distanza dai primi del gruppo è aumentata dopo la circumnavigazione del Fastnet (per Prysmian mercoledì alle 21:07). Dal pomeriggio di giovedì la flotta ha potuto usufruire di venti di poppa a 17-23 nodi e discendere quindi verso il porto di Douarnenez in maniera più rapida. Prysmian ha terminato la regata venerdì alle ore 09:13 e 48” in ottava posizione.

I francesi festeggiano la vittoria
I francesi Gahinet e Mouly festeggiano la vittoria

Tra i serie alle 13 di oggi in testa era il francese Pas de Futur, a 22,5 miglia dall’arrivo. Bene, al sesto posto al momento, Onlinesim.it di Alberto Bona e Luca Riccobon. 22esimo Monster di Davide Lusso e Stefano Paltrinieri.

http://www.winchesclub.com/minis650/fastnet650/#

2 COMMENTS

  1. C,è da scommettere che vedremo partire la nuova moda delle larghe prue anche sulle barche più grandi: incredibile ma vero, camminano di più!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here