SHARE

San Francisco, USA- Luna Rossa regata da sola contro il fantasma di Artemis e ottiene il terzo punto della sua Louis Vuitton Cup. Le condizioni vento sui 15-19 nodi in partenza, destinate a superare i 20 nodi nel corso della regata, hanno consigliato al team di Max Sirena di regatare per dieci minuti sul percorso di regata fino a che il regolamento non ha considerato formalmente Artemis DSQ (oer non esser partito entro 10 minuti dallo start… sarà surreale ma al momento è così a SF).

Luna Rossa. Foto Martin Raget
Luna Rossa. Foto Martin Raget

Luna Rossa ha toccato una punta di 38,37 nodi nel corso del primo lato al traverso.

Così lo skipper Max Sirena: “Il regolamento di regata della 34^ America’s Cup prevede che, qualora l’avversario abbia chiaramente abbandonato la competizione, i giudici di gara possano dichiarare conclusa la regata prima che la barca in navigazione abbia tagliato la linea di arrivo (regole 60.5 e 44.1c, n.d.r.). Oggi abbiamo navigato in condizioni di vento rafficato con punte di 19 nodi e abbiamo potuto riscontrare dei miglioramenti sia nella performance della barca sia nelle manovre. Ora aspettiamo di misurarci nuovamente, domani, con Emirates Team New Zealand; sarà un test importante.”

La grande attesa è per domenica sera, ore 21:15, quando si terrà la seconda sfida (formalmente terza) tra Emirates Team New Zealand e Luna Rossa. Diretta streaming su YouTube, con player su Farevelanet.

Luna Rossa in foiling nella regata di oggi. Foto DI Fazio
Luna Rossa in foiling nella regata di oggi. Foto DI Fazio

ALTRA PROTESTA CONTRO LUNA ROSSA

Arriva intanto alla Giuria Internazionale una nuova protesta di ACEA contro Luna Rossa per la mancata apertura dello spazio del team all’interno del Club 72. ACEA chiede un rimborso di 380.312 dollari… L’udienza è stata fissata per il 31 luglio alle 9:30. La guerra di nervi continua.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here