SHARE

San Francisco, USA- ETNZL ha battuto Luna Rossa per 2′ 19″ al termine e di un ‘altra eccellente performance.

NZL con il fiocco che, dopo aver perso la drizza sta per essere gettato in acqua. Foto Martin Raget
NZL con il fiocco che, dopo aver perso la drizza sta per essere gettato in acqua. Foto Martin Raget

Luna Rossa è sembrata migliore della prima uscita ma i kiwi hanno dato una dimostrazione di potenza riuscendo a mantenere la testa, aumentando persino il vantaggio, nonostante la rottura della drizza del fiocco a metà della prima bolina. Luna Rossa sembrava a quel punto in grado di recuperare ma invece l’AC72 kiwi ha saputo gestire al meglio l’imprevisto perdendo pochissimo nel gettare il fiocco 9 acqua (a dir la verità, un po’ troppo sulla prua dell’inseguitore, fiocco poi recuperato dalla chase boat NZL) e navigando mediamente più veloce anche con la sola ala, soprattutto nei lati di poppa.

Impressionante la capacità dei neozelandesi di scendere in poppa e di strambare in full foiling anche con la sola ala. Alla fine il vantaggio dei neozelandesi, dopo una partenza più o meno pari con LR sopravvento, è cresciuto dai 25″ alla prima boa di poppa fino ai 42″ della boa di bolina, ai 1’17” alla seconda poppa, ai 1’56” alla seconda bolina e ai 2 minuti e 19 secondi all’arrivo.

I kiwi hanno mostrato un boathandling superiore a quello di Luna Rossa, che è incappata anche in una nuova penalità per essere uscita dai limiti virtuali del campo di regata. Luna Rossa ha percorso, soprattutto nell’ultima parte della regata, molte tratte a velocità medie inferiori ai neozelandesi nonostante la vela in più.

Dean Barker, timoniere ETNZL: “E’ stata una di quelle cose frustranti e noiose. Non avevamo mai avuto un problema del genere con la drizza del fiocco sin’ora, ma come è ovvio, quando regati sono cose che possono capitare. La cosa incoraggiante è che i ragazzi hanno fatto davvero un ottimo lavoro per comprendere la situazione e sistemarla. Il mondo i cui l’equipaggio ha risposto è stato ottimo”.

Max Sirena, skipper Luna Rossa: “Abbiamo fatto alcuni cambiamenti nella barca, migliorando il pacchetto aerodinamico e i sistemi delle derive. Oggi i kiwi hanno mostrato notevole velocità. Abbiamo navigato bene nel campo di regata, che è il nostro obiettivo principale, ma noi abbiamo bisogno di migliorare come equipaggio e come velocità nelle prossime settimane”.

“Il fatto che oggi Emirates Team New Zealand non abbia perso molta velocità nonostante navigasse senza fiocco non ci ha stupito. Avevamo già sperimentato in precedenza quanto sia l’ala a determinare la velocità effettiva degli AC72. Di bolina il fiocco aiuta nelle virate e, in alcune condizioni, a stringere qualche grado di più, ma costituisce anche un attrito. Questa settimana siamo riusciti a ridurre il distacco con i neozelandesi lavorando non solo su alcuni aspetti tecnici ma anche sulla gestione dell’imbarcazione e delle manovre. Abbiamo iniziato questa campagna di Coppa America con più di anno di ritardo rispetto agli altri team e stiamo utilizzando i Round Robin per mettere a punto l’assetto a bordo e gli aspetti progettuali in vista delle semi-finali della Louis Vuitton Cup. Siamo sulla buona strada ma dobbiamo ancora progredire sia nella tecnica che nelle manovre.”

In effetto a bordo di ETNZL sono sembrati più compatti rispetto a quanto si è visto su Luna Rossa, compreso il ruolo autorevole di Dean Barker.

La gallery di Carlo Borlenghi:

 

San Francisco, USA- Segui qui la diretta streaming della seconda sfida sull’acqua di Luna Rossa con Emirates Team New Zealand, alle ore 21:15 italiane, le 12:15 a San Francisco.

ETNZL ha 5 punti nella classifica del Round Robin della LVC, Luna Rossa 3 e Artemis ovviamente 0.

34AC-7029

6 COMMENTS

  1. alcune considerazioni..
    1) la partenza: è la seconda volta che Luna Rossa fa di tutto per farsi prendere la poppa (la situazione peggiore nella quale ti puoi trovare in match race) e anche il sottovento ( che qui tra l’altro significa anche interno in boa 1) così da essere prigioniera di ETNZ. Qualcosa non funziona nell’afterguard?
    2) lasciare il fiocco in acqua non è vietato dalle regole? per di più la vela e la chase boat kiwi hanno chiaramente ostacolato Luna rossa che ha dovuto cambiare rotta e velocità per evitarle. Protestarli no?
    3) siamo sicuri che il fiocco non serve a niente? non è che come al solito qui abbiamo una barca che cammina meno di quella degli avversari?
    Luca

    • Naviga da qualche anni con catamarani , sia singolo che con prodiere , e posso confermare quanto sopra detto. Il fiocco aiuta a stringere un’po’ di piu’ in bolina, ed aiuta nelle virate. Per il resto e’ tutta sensibilita’, occhio sul campo di regata , in questo i Kiwi mi sembrano dei maestri.
      se luna rossa riesce a migliorarsi , potremmo vedere delle bellissime regate.

    • Naviga da qualche anni con catamarani , sia singolo che con prodiere , e posso confermare quanto sopra detto. Il fiocco aiuta a stringere un’po’ di piu’ in bolina, ed aiuta nelle virate. Per il resto e’ tutta sensibilita’, occhio sul campo di regata , in questo i Kiwi mi sembrano dei maestri.
      se luna rossa riesce a migliorarsi , potremmo vedere delle bellissime regate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here