SHARE

Alameda, USA- Artemis Racing ha finalmente battezzato e varato questa mattina nella base di Alameda il suo secondo AC72. La cerimonia è avvenuta in forma privata di fronte a circa 300 persone, inclusi membri e familiari del team. Il catamarano è stato poi armato con l’ala numero tre costruita dal team gestito da Paul Cayard. Nei prossimi giorni proseguirà la fase di allestimento con la regolazione delle strutture, delle derive e dei relativi carichi di armamento.

Il team Artemis con il nuovo AC72. Foto van der Borsch
Il team Artemis con il nuovo AC72. Foto van der Borsch

“Questo è un gran momento per molte ragioni”; ha detto il proprietario di Artemis Racing Torbjorn Tornqvist, “è la conclusione di uno sforzo eorico per mettere insieme questa splendida barca… Lo shore team ha messo molto del suo in questo, e ora per il nostro sailing team è ora di andare là fuori e darle giustizia. Sono fiero di condividere con voi questo grande momento”.

Come si ricorderà il programma del secondo AC72 di Artemis era stato interrotto dopo la tragedia del 9 maggio scorso, in cui si spezzò la traversa del primo AC72 causando la scuffia in cui trovò la morte Andrew Simpson. Si ipotizzò che le strutture del secondo AC72 avessero bisogno di modifiche e di nuove verifiche strutturali che sono state fatte nei giorni scorsi.

Artemis dovrebbe essere in grado di scendere in acqua a inizio agosto per la semifinale della Louis Vuitton Cup.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here