SHARE

Palma di Maiorca, Spagna- Azzurra comincia la Copa del Rey al secondo posto dietro a Ran e davanti a Quantum Racing. La famosa regata maiorchina, giunta alla XXXII edizione, è da quest’anno tappa della 52 Super Series, il circuito professionistico per monoscafi di più alto livello agonistico e tecnologico.

Alla Copa del Rey sono presenti 9 barche, si è infatti aggiunto alla flotta abituale il TP52 austriaco Aquila, che beneficia di un piccolo abbuono in termini di rating IRC. La caratteristica di questa tappa è che le barche, tutte con prestazioni molto simili, corrono in tempo compensato IRC, seppur con differenze nell’ordine dei due, tre secondi per ogni ora. In termini più generali, la 52 Super Series appare in crescita con una nuova barca in costruzione per la stagione 2014 per un armatore brasiliano e un fiorente mercato per accaparrarsi le migliori barche da parte di nuovi armatori.

Azzurra a Palma
Azzurra a Palma. Foto Martinez

La giornata di oggi è iniziata con un vento di gradiente da nordovest attorno ai 15-16 nodi che ha consentito la svolgimento di una prova molto combattuta e spettacolare. Tuttavia il vento è andato calando nel pomeriggio perché la sua direzione era in conflitto con la tipica brezza termica locale. Si è quindi generato un periodo di transizione che non ha permesso lo svolgimento della seconda prova nonostante i tentativi di dar la partenza da parte del Comitato di regata.

Azzurra è partita sul pin ma sotto le vele di Quantum, i cui rifiuti l’hanno rallentata costringendola a virare sul lato destro del campo. Navigando in aria pulita e interpretando al meglio le oscillazioni del vento, Azzurra si è presentata alla boa appaiata agli americani, in quarta posizione. Al comando Provezza seguita da Ran, che nella successiva poppa prendeva il comando per andare a vincere con nettezza. Azzurra ha combattuto per il resto della prova con Quantum e Interlodge in un alternarsi di posizioni, che hanno visto la barca dello Yacht Club Costa Smeralda giungere al traguardo in seconda posizione, Quantum Racing terza.

Dichiarazioni del giorno

Guillermo Parada, skipper: “Siamo molto contenti perché abbiamo avuto un’ottima regata e un eccellente feeling con la barca. Nonostante una partenza un po’ difficile siamo rimasti concentrati sul recuperare posizioni ed è stato esattamente quello che abbiamo fatto. All’arrivo i nostri sforzi ci hanno premiato con un secondo posto. Siamo molto soddisfatti della nostra performance in generale, Alberto (Roemmers, al timone) ha fatto un ottimo lavoro tenendo sempre la barca in velocità. Guardiamo con tranquillità al resto della settimana”.

Vasco Vascotto, tattico: “E’ stata una giornata davvero positiva, nella quale abbiamo dimostrato di saper recuperare posizioni e passare barche importanti come Quantum. I miei complimenti vanno a tutto l’equipaggio che ha fatto un lavoro perfetto, così come Alberto Roemmers al timone”.

52 SUPER SERIES – 32^ Copa del Rey, Results after 1 race

1 Rán Racing, SWE, (N Zennström)

2 Azzurra, ITA, (A Roemmers)

3 Quantum Racing, USA, (D DeVos)

4 Provezza, TUR, (E Imre)

5 Interlodge, USA, (A Fragomen)

6 Rio, USA, (M Moshayedi)

7 Gladiator, GBR, (T Langley)

8 Aquila, AUT, (Aquila Sailing Team)

9 Paprec, FRA, (Jean Luc Petithugenin)

Per le altre classi:

La prima giornata della Copa del Rey è stata caratterizzata da un nordest tra i 10 e i 12 nodi. Ben 8 le classi in regata: IRC 0, IRC 1, IRC 52, ORC 1, ORC 2, X 35, Soto 40 e J80.
Buona partenza per le barche italiane, 14 in regata, che nelle varie classi hanno ottenuto risultati di rilievo: nel gruppo IRC 1 parte forte l’IRC 52 di Michele Galli che si è imposto con margine nella prima regata della serie e guida la classifica nella sua categoria.
In ORC 1 si registra qualche difficoltà in più per le nostre barche: il migliore equipaggio italiano dopo la prima giornata è quello del First 45 Er Cavaliere Nero di Paolo Morville, che si assesta in nona posizione, davanti a un altro First 45 italiano, la ligure Obsession di Mario Rossello. In Orc 2 ottima partenza per Valhalla, Grand Soleil 37b di Francesco Bruna che esordisce con un buon quarto posto.
Tra gli X 35 sono Margherita JS Team di Roberto Mazzuccato, già vincitore a Palma l’anno scorso, e Lelagain ad andare forte per i nostri: Margherita guida la classifica, Lelagain dopo due prove si trova al terzo posto. Non ci sono barche italiana invece nelle categorie J 80 e Soto 40. (Mauro Giuffré)

http://www.regatacopadelrey.com/principal/index_uk.php

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here