SHARE

Rapallo- Una delle attività amate in crociera sono i bagni al largo e lo snorkeling. Indossati boccagli, pinne  e maschere, i fondali ricchi di vegetazione e di pesci sono uno spettacolo per gli occhi. Mares è una delle aziende che nei suoi 60 anni di attività è cresciuta, perfezionando i suoi prodotti e divenendo uno dei punti di riferimento quando si parla di mare e attività subacquee.

Le X-stream sono la novità della Mares in fatto di pinne. Channel Thrust, OPB, costruzione Tri-material, fibbie ABS e le nuove scarpette traforate che eliminano l’effetto paracadute sono le qualità più spiccate di questo prodotto. Quando si pinneggia, l’acqua fluisce tra i lati della scarpetta e del calzare, dove tende ad accumularsi perché non trova una via d’uscita. Ciò causa un attrito che riduce l’efficacia della spinta di propulsione. I numerosi fori nella scarpetta della X-stream consentono all’acqua di uscire, praticamente eliminando alla radice questa perdita di energia. Inoltre, il materiale è molto morbido e confortevole, con una zona rinforzata sagomata a X nella parte superiore per assicurare che la potenza di movimento della gamba sia trasmessa alla pinna e da questa all’acqua. Di conseguenza, la scarpetta è più leggera e comoda, senza cessare di essere altamente efficiente.  

 

Le nuove pinne X-Treme della Mares
Le nuove pinne X-Treme della Mares

In casa Mares il sinonimo di maschere è LiquidSkin. La collezione 2013 diventa ancora più accattivante con l’introduzione del bianco trasparente come nuovo colore su alcuni modelli. La più importante innovazione dopo l’introduzione delle maschere in silicone è la tecnologia Bi-Silicone. Nelle maschere fino ad oggi presenti sul mercato, il facciale era realizzato in gomma, silicone o altro elastomero, di durezza media. Questo compromesso è dettato dalla necessità di avere, nella zona di tenuta dei vetri e nella struttura portante del facciale, un materiale abbastanza duro da garantire una buona tenuta all’acqua e resistenza alle deformazioni. Al contrario, la parte che appoggia sul viso deve essere molto morbida ed elastica per offrire una maschera confortevole e per una migliore adattabilità alle varie conformazioni del viso. Fino a oggi, quindi, i produttori hanno sempre dovuto cercare soluzioni di compromesso, poiché il facciale era realizzato con un solo materiale.

 

La tecnologia esclusiva Mares Bi-Silicone LiquidSkin supera di gran lunga l’attuale tecnologia integrando due diversi tipi di silicone in un unico facciale: un silicone più rigido per la struttura portante e un silicone più morbido per i punti di contatto con il viso. La struttura portante e la zona delle guarnizioni di tenuta sono stampate con un silicone più duro del 30% rispetto a quello tradizionale. La parte che poggia sul viso è realizzata, invece, con un silicone più morbido del 45% e più elastico del 270%. I punti di appoggio sul viso sono realizzati in silicone morbido per un livello di comfort impareggiabile. I segni lasciati sulla pelle dalla maschera dopo un’immersione sono ridotti al minimo o addirittura eliminati. LiquidSkin si adatta al movimento facciale e offre una maggiore tenuta, eliminando praticamente le infiltrazioni d’acqua. La compensazione risulta più facile grazie al confortevole alloggiamento per il naso.

 mares 1

La famiglia snorkel Ergo è realizzata per offrire le massime prestazioni sia ai praticanti della subacquea che dello snorkeling. Il tubo ha un design ergonomico che partendo dall’estremità inferiore si accompagna al profilo del viso fino al top. Tutte le varianti sono realizzate con un corrugato flessibile in silicone e presentano un pratico reggi-snorkel che può essere regolato in numerose posizioni. Tutte e tre sono dotate di una valvola di scarico inferiore per uno svuotamento immediato. La parte del boccaglio è poi sovrastampata in morbida gomma, per una maggiore resistenza agli urti, alle abrasioni e per proteggere la zona di alloggiamento della valvola.

www.mares.com

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here