SHARE

Plymouth, UK- E’ Spindrift 2 il vincitore tra i multiscafi della Rolex Fastnet Race 2013. Il maxi trimarano di Dona Bertarelli e Yann Guichard ha tagliato la linea d’arrivo di Plymouth alle 02.53 ora locale di oggi concludendo le 609 miglia della rotta più ambita della vela mondiale in 38h 53m 58s. Spindrift ha preceduto di 22m 41s l’altro supermaxi tri Banque Populaire VII, con cui ha dato vita a uno splendido duello per tutta la regata, deciso solo nei venti leggeri del finale in arrivo a Plymouth. Spindrift aveva doppiato in testa la Fastnet Rock, come dimostra vediamo nella foto qui sotto.

Spindrift 2 doppia il Fastnet davanti a Banque Populaire VII. Foto Arrigo/Rolex
Spindrift 2 doppia il Fastnet davanti a Banque Populaire VII. Foto Arrigo/Rolex

Questo l’equipaggio di Spindrift, in cui figura anche l’italiano Simone Gaeta, attrezzista specializzato della barca a cui vanno i nostri complimenti.

Dona Bertarelli – Skipper
Yann Guichard – Skipper
Xavier Revil
Erwan Tabarly
Antoine Carraz
Christophe Espagnon
Nicolas Texier
Jean Baptiste le Vaillant
Thierry Douillard
Sébastien Marsset
Thomas Rouxel
François Morvan
Simone Gaeta
Erwan Israel

L'equipaggio all'arrivo. Foto Lloyd Images
L’equipaggio all’arrivo. Foto Schmid

Tra i Maxi Esimit Europa 2 ha doppiato per primo il Fastnet Rock alle 01:17 LT seguito a 38 minuti da ICAP Leopard. Terzo, ma in testa alla classe canting keel, è però il Team SCA, l’equipaggio femminile in preparazione per la prossima Volvo Ocean Race, che ha girato alle 03:19, 28 minuti davanti all’altro Volvo 70 Abu Dhabi Ocean Racing di Ian Walker. Sono 335 gli yacht in regata.

Tra gli Imoca 60 conduce Macif di Gabart. Lo spagnolo Tales 2 di Gonzalo Botin guidava tra i Class 40.

Così le italiane: Alle 12 LT il Kerr 40 Aniene era a 302 miglia dalla conclusione, a circa 40 miglia dal fastnet, 38esimo in IRC overall. Il Dufour 34 Duffy era a 363 miglia dall’arrivo con 100 miglia ancora prima di doppiare il Fastnet. Il First 40.7 Quinta Beat Leukemia’s Wind era a 380 miglia dall’arrivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here