SHARE

Medemblik, Olanda- Finalmente Blu Moon torna a vincere un evento maggiore della classe Melges 24. Il monotipo del ticinese Franco Rossini, con Flavio Favini al timone e Gabriele Benussi alla tattica, è il dominatore del Magic Marine Melges 24 European Championship, evento organizzato dal Royal Yacht Club Hollandia in collaborazione con la International Melges 24 Class Association. Blu Moon ha vinto con una prova di anticipo.

Forte di cinque primi e due secondi di giornata su un totale di undici prove disputate, lo scafo di Flavio Favini ha conquistato il titolo continentale con una regata di anticipo rispetto alla conclusione del campionato, imponendo un distacco di ben trentasette punti al più immediato degli avversari. Numeri che raccontano di una superiorità schiacciante da parte del team italo-svizzero, già campione mondiale a Key West nel 2001 e campione europeo a Neustadt nel 2007. Nell’occasione, ad affiancare Flavio Favini nel corso dell’Europeo sono il tattico Gabriele Benussi, il trimmer Stefano Rizzi, il pitman Giovanni Ferrari e il prodiere Nicholas Dal Ferro.

L'equipaggio di Blu Moon festeggia il titolo europeo.
L’equipaggio di Blu Moon festeggia il titolo europeo. Foto Contin

“E’ stata una settimana perfetta, nel corso della quale tutto è andato per il meglio: abbiamo commesso meno errori degli avversari e abbiamo potuto contare su scelte tattiche brillanti e su spunti prestazionali importanti – ha commentato Flavio Favini una volta a terra – Siamo davvero contenti perché erano diverse stagioni che inseguivamo un risultato del genere e dopo essere finiti piazzati più volte avevamo voglia di tornare sul gradino più alto del podio. Ora ci attende il Mondiale di San Francisco, dove troveremo il meglio della flotta statunitense e alcuni tra i più forti team australiani: sarà difficile, ma la sfida è molto affascinante”.

Se il discorso relativo alla vittoria nel raggruppamento Open è chiuso, altrettanto non può dirsi per le piazze d’onore: determinante per la loro assegnazione sarà lo svolgimento dell’ultima prova, in programma domani mattina.

Allo stato attuale secondo e terzo posto sono occupati rispettivamente dal due volte olimpionico ceco Martin Trcka, impegnato alla barra di ICZ (3-29-12), e da Audi Ultra (4-14-5) di Riccardo Simoneschi. Separati da una sola lunghezza, i due team dovranno guardarsi dal possibile attacco di Peter Saraskin, timoniere estone di Zuxu (10-7-3).

In seguito alla giornata odierna hanno invece perso quota le azioni di Giogi (6-20-38) e Altea (2-2-52), attualmente attestati in quinta e sesta posizione dopo aver respirato aria di altissima classifica.

La giornata di domani sarà decisiva soprattutto per quanto riguarda l’assegnazione del titolo Corinthian che, lo ricordiamo, vanta una classifica a sé stante. La lotta per il successo può considerarsi a due e vede coinvolti i padroni di casa di Team Kesbeke (1-2-2 tra i Corinthian) e gli estoni di Lenny (2-1-18). Proprio oggi l’equipaggio di Ronald Veraar è riuscito a sopravanzare quello di Tonu Toniste, al comando sin dalla prima prova. Separati da soli quattro punti, i due team vantano un margine piuttosto rassicurante su Rock City (6-8-4) di Tiit Vihul. Da sottolineare che, nell’ultima prova odierna, a cogliere il successo nel raggruppamento Corinthian è stato l’equipaggio tedesco di Vierinamweckla (40-31-1), sino a quel momento ultimo in classifica.

Come detto, il Magic Marine Melges 24 European Championship si concluderà domani con lo svolgimento della ultima regata che dovrebbe disputarsi in regime di brezza ancor più debole di quella odierna (6-7 nodi sotto raffica da ovest-sudovest).

Aggiornamento 22 agosto ore 14:45 Niente vento nell’ultima giornata e quindi la classifica resta quella di ieri, con vittorie per Blu Moon (Open) e Kesbeke (Corinthian). Nella Open secondo posto per il ceco Martin Trcka, impegnato alla barra di ICZ, e terzo per Audi Ultra di Riccardo Simoneschi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here