SHARE

Marina degli Aregai- Con un vento tra i 6 e gli 8 nodi d’intensità (da 90 a 130° la direzione), si è concluso oggi al Marina degli Aregai la prima parte dei Campionati Nazionali Giovanili di vela riservati alle classi in doppio, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Sanremo, con la collaborazione dello Yacht Club Aregai, del Circolo Nautico Arma e del Circolo Velico Capo Verde.

Oggi le classi L’Equipe EV, RS Feva, 29er e Hobie Cat 16 Spi hanno infatti disputato le ultime prove della serie, mentre i 98 equipaggi della classe 420 continueranno a regatare per altri due giorni, fino a venerdì, quando si concluderà ufficialmente questa edizione dei Campionati. Da segnalare l’ottimo lavoro, molto apprezzato dai giovani atleti, dei Comitati di Regata e della Giuria coordinati rispettivamente dal Principal Race Officier Paolo Collina e da Fabio Furlani.

A seguire i risultati (classifiche, nella sezione regate, su www.yachtclubsanremo.it).

Classe L’Equipe EV (29 equipaggi)
Nove in totale le regate portate a termine dagli L’Equipe EV e successo finale perentorio, con conquista del titolo Nazionale, per i velocissimi Andrea Abbruzzese e Tatiana Silvano del Cn Loano (9 punti, 1-1-1-1-1-2-1-1-7). Al secondo posto le compagne di club Alice Secco-Martina Galvan con 24 punti (6-2-8-3-4-1-2-4-2), miglior equipaggio femminile, e al terzo Benedetta Barchi-Silvia Leonelli, sempre del Cn Loano (24 punti, 5-3-2-5-3-3-5-2-1).

Classe Hobie Cat 16 Spi (13 equipaggi)
Sette invece le prove disputate dai catamarani Hobie Cat 16 Spi, con vittoria e conquista del titolo per Gianluigi Ugolini-Giulio Zizzari della Compagnia della Vela di Roma (11 punti, 2-2-1-3-1-2-3). Secondo posto finale per Franco Bove-Daniela Groos della Lega Navale Italiana Sezione di Ostia (18 punti, 4-1-4-4-6-1-4) e terzo per Beatrice Ruggieri-Diana Rogge, sempre della Compagnia della Vela di Roma (18 punti, 3-4-2-2-2-8-5) e primo equipaggi femminile.

Classe RS Feva (13 equipaggi)
Dominio incontrastato per Margherita Porro-Carlotta Calzolari (An Sebina), capaci di infilare otto primi su nove regate e di vincere il titolo assoluto, oltre a quello femminile, con ampio margine sugli inseguitori (8 punti, 2-1-1-1-1-1-1-1-1). Al secondo posto Matteo Cara-Leonardo Pizzagalli (Cdv Alto Lario) con 18 punti (1-3-2-2-2-2-2-2-4) e al terzo Jacopo e Federico Roncuzzi (Cn Savio) con 40 (9-5-6-7-9-4-4-3-2).

 

Ugolini-Zizzari, vincitori negli Hobie Cat 16. Foto Taccola
Ugolini-Zizzari, vincitori negli Hobie Cat 16. Foto Taccola

Classe 29er (6 equipaggi)
Campionato in archivio anche per i 29er, con nove prove disputate ma senza assegnazione del titolo Nazionale, visto che erano presenti meno di dieci equipaggi. Il successo finale è andato ad Andrea Criscione-Andrea Pustina del Centro Velico 3V (16 punti, 1-4-1-2-3-5-1-1-3), che hanno avuto la meglio sulle sorelle Francesca e Claudia Gambarin (Sc Garda Salò), seconde con 18 punti (5-3-3-3-1-1-2-4-1) e miglior equipaggio femminile, e su Giacomo Abbadessa-Alessandro Pace (Centro Velico 3V), terzi con 18 punti (2-2-4-1-2-2-3-5-2).

Classe 420 (98 equipaggi)
Due le prove disputate dalle flotte Gold e Silver della classe 420, che come già specificato concluderanno le regate venerdì. Nella Gold, in testa alla classifica Matteo Pincherle-Ludovico Bashardaz (Cn Sanbenedettese) con 8 punti (5-2-1), seguiti da Gianmaria Caiconti-Edoardo Portoraro (Cv Ravennate) con 17 punti (1-11-5) e da Yohana Karen Simoni-Aurora Migani (Cn Amici della Vela di Cervia) con 24 (9-12-3). Nella Silver, al comando Lorenzo Rossi-Jacopo Journo (Lni Ostia) con 15 punti (7-7-1).

Oggi al Marina degli Aregai era presente anche Walter Cavallucci, Consigliere della Federazione Italiana Vela, sceso in acqua per osservare da vicino le regate di questi Campionati NazionalI Giovanili. “Mi fa molto piacere essere qui e poter vivere in prima persona questo evento che per la FIV rappresenta un appuntamento molto importante”, ha dichiarato il Referente dell’Area Sportiva e dei Rapporti Internazionali e Nazionali della FIV, qualche istante prima della premiazione delle classi L’Equipe EV, RS Feva, 29er e Hobie Cat 16 Spi. “Con questa formula i ragazzi hanno la possibilità di osservare da vicino tutte le barche dell’attività giovanile, è una sorta di contaminazione molto utile per la crescita degli stessi ragazzi e in futuro, a tal proposito, ci saranno molte novità. Questo è stato un anno positivo per la nostra vela giovanile, abbiamo ottenuto dei successi importanti che fanno bene al movimento e fanno piacere perché il nuovo corso della FIV punta molto sui giovani, ma la strada da percorrere è ancora lunga”.

La gallery conclusiva di Fabio Taccola/FIV:

1 COMMENT

  1. che belle foto! e finalmente un po’ di spazio alla vela che conta x davvero! queste sono le regate che ci piacciono!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here