SHARE

Porto Cervo- (Mauro Giuffrè) Tre prove portate a termine per i Mini Maxi e i Wally, due per tutte le altre classi: è questo il bilancio delle prime due giornate della Maxi Yacht Rolex Cup – Mini Maxi World Championship dello Yacht Club Costa Smeralda, con la flotta di 37 super yacht che oggi ha regatato in regime di brezza da nord – nordest. Bastoni per Mini Maxi e Wally, prova costiera per Maxi, Super Maxi e J Class.

Migliore delle italiane fino a questo momento lo Swan 90 Altair by Robertissima di Screni/Tomasini, che guida la classifica tra i Maxi Racer-Cruiser, davanti allo Swan 90 Nefertiti e allo SW 94 Windfall Pioner.

Per la classifica del Mondiale Mini Maxi la lotta al vertice è tra il Mills 72 Alegre dell’Alegre Yachting e il RP Shockwave di George Sakellaris, separati da un solo punto, mentre al terzo posto troviamo il JV Ran 2 di Niklas Zennstrom. Indietro Stig.

Maxi in regata oggi a Porto Cervo. Foto Borlenghi
Maxi in regata oggi a Porto Cervo. Foto Borlenghi

Tra i Wally prova l’allungo l’80’ J One di Jean Charles Decaux, che guadagna punti sul Wally 100 Magic Carper 3 di Sir Lindsay Owen Jones e sul Wally 80 Inti di Lauro Buoro. Nella categoria Maxi Racing due primi posti su due prove per Highland Fling di Irvine Laidlaw, seguito dal RP Morning Glory di Asso Plattner, con il podio provvisorio completato dal Carbon Ocean 82 Aegir di Brian Benjamin.

Tra i Supermaxi buon inizio di Nilaya, RP 112 di Filip Balcaen, con due primi, mentre inseguono il One Off Firefly di Eric Bijlsma e il 31 mt Only Now. Arrivi molto ravvicinati nella prova odierna per i J Class con Valsheda e Rainbow che chiudono in reale con 46 secondi di distacco una prova durata quasi quattro ore. Valsheda, Tarbat Investment, resta in testa davanti a Rainbow di Chris Gongriep e Ranger  RSV.

Il video del giorno:

Terry Hutchinson, veterano di Coppa America e tattico di Bella Mente, il campione in carica, ha commentato così queste prime due giornate di regate: “Ieri è stata una giornata difficile, con meno di 8 nodi siamo vulnerabili rispetto al resto della flotta. Ecco perché oggi è stato bello, nonostante ci fossero meno di 8 nodi, abbiamo fatto un quinto e un terzo posto. I ragazzi e l’armatore hanno fatto un grande lavoro di squadra e Hap ha fatto una partenza eccellente nella seconda regata. E’ un battaglia veramente serrata sull’acqua e sono davvero soddisfatto della nostra performance di oggi”.

Al rientro dal mare, il Comitato di Regata ha deciso di anticipare il giorno di riposo a domani, mercoledì 4 settembre, in virtù delle previsioni di vento quasi assente. Il prossimo appuntamento in mare è rimandato, dunque a giovedì alle 11.30.

www.yccs.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here