SHARE

Le Grazie- Eleganza in navigazione al Valdettaro Classic Boats, l’appuntamento dal 6 all’8 settembre che trasformerà il borgo marinaro spezzino di Le Grazie in un museo vivente dell’arte navale.

Protagoniste assolute oltre 30 tra le più affascinanti Signore del Mare del panorama internazionale: imbarcazioni storiche, dal passato entusiasmante, che si potranno ammirare da vicino grazie all’iniziativa “Benvenuti a bordo”: gli armatori, infatti, permetteranno al pubblico di salire sulle loro barche e di visitarle, scoprendone passato e presente, curiosità e segreti. Inoltre, per colui che avrà fornito la documentazione più approfondita sulla storia della propria barca ci sarà il Premio Mopi, che sarà consegnato sabato 7 settembre alle ore 19.00.

Yacht d'epoca nel Golfo dei Poeti
Yacht d’epoca nel Golfo dei Poeti

Ma queste splendide Signore non si limiteranno a fare bella mostra di sé in banchina: cuore del Valdettaro Classic Boats saranno infatti le sfide dirette tra le imbarcazioni, che si terranno sabato 7 e domenica 8 settembre nel contesto paesaggistico straordinario del Golfo dei Poeti. Sulla scia delle emozioni, lo sguardo si sposta dall’azzurro del mare al blu del cielo notturno, sabato 7 alle 22.00, per assistere a “Il combattimento tra il sole e la luna”, spettacolo di intrattenimento a cura di Studio Festi che farà danzare grandi sfere colorate, ‘mosse’ da attori protagonisti di straordinarie acrobazie. Tanti anche gli eventi collaterali che avranno come fulcro il Cantiere Valdettaro, organizzatore dell’evento, ma coinvolgeranno tutto il borgo: dalla mostra documentaria sull’archeologia subacquea a cura della Soprintendenza ai beni archeologici della Liguria, alla mostra fotografica e didascalica a cura di Davide Marcesini e Davide Gazzarini per ripercorrere i lavori di refit che hanno riportato all’originario splendore l’Umiak Secondo Sangermani 1956, alle immagini che documentano il recupero sostenibile di Gozzo Pexino effettuato da cinque studenti del Polo Marconi.

Valdettaro Classic Boats è vestito da Gaastra.

www.valdettaroclassic.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here