SHARE

Porto Cervo- (Mauro Giuffrè) Prova costiera per tutte le classi nella quarta giornata di regate alla Maxi Yacht Rolex Cup – Mini Maxi World Championship, organizzata dallo YCCS, sotto un est-sudest leggero che ha portato qualche sorpresa in classifica.

Migliore delle italiane è ancora lo Swan 90 Altair by Robertissima di Screni/Tomasini, che guida tra i Maxi Racer-Cruiser, con 4 punti di vantaggio  sullo Swan 90 Nefertiti e lo SW 94 Windfall Pioner, frutto di altrettante vittorie.

Per la classifica del Mondiale Mini Maxi la lotta al vertice è serrata con la prova di giornata vinta da Ran 2:, torna in testa il Mills 72 Alegre di Soriano che scavalca il  RP Shockwave di George Sakellaris, terzo il JV Ran 2 di  Niklas Zennstrom.

Foto Borlenghi/Rolex
Foto Borlenghi/Rolex

Tra i Wally l’80’ J One di Jean Charles Decaux non perde un colpo e continua a dominare, seguito dal Wally 100 Magic Carper 3 di Sir Lindsay Owen Jones. La lotta per il terzo posto a una giornata dal termine resta aperta con l’altro Wally 100, Y3K di Peter Claus, e il Wally 80 Inti di Lauro Buoro a giocarselo. Nella categoria Maxi Racing Highland Fling di Irvine Laidlaw e il RP Morning Glory di Asso Plattner sono appaiate in testa a sette punti, più staccato il Carbon Ocean 82 Aegir di Brian Benjamin.

Tra i Supermaxi vittoria di giornata per il One Off Firefly di Eric Bijlsma, ma Nilaya, RP 112 di Filip Balcaen, resta al comando con due punti di vantaggio, con il 31 mt Only Now al terzo posto. Sorpresa tra i J Class con Rainbow di Chris Gongriep che approfitta dello scivolone di Valshed per superarla  e Ranger  RSV che si assesta al terzo posto.

Domani la conclusione.

www.yccs.it

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here