SHARE

Città del Capo, Sud Africa- Confermata la scelta di reinserire Città del Capo al posto di Recife nella rotta della Volvo Ocean Race 2014/15, come annunciato ieri nel corso di una conferenza presso il V & A Waterfront della città sudafricana. Ciò in seguito alla rinuncia di Recife a organizzare l’evento.

La decisione di ritornare nella località dalla grande tradizione velica per la decima volta in dodici edizioni della Whitbread/Volvo Ocean Race significa quindi che gli equipaggi partecipanti visiteranno il Brasile una e non più due volte come inizialmente previsto. La tappa di Recife era strettamente connessa all’esistenza di un team portacolori dello stato di Pernambuco. Il progetto del team, che era una conditio sine qua non per includere la città nella rotta come secondo porto brasiliano, non è progredito come ci si aspettava.

La Volvo Ocean Race a Città del Capo. Foto Volvo Ocean Race
La Volvo Ocean Race a Città del Capo. Foto Volvo Ocean Race

“Ovviamente è deludente non poter visitare Recife in questa edizione, tuttavia il Brasile è molto ben rappresentato nella regata, inclusa la tappa di Itajaí” ha dichiarato il CEO della Volvo Ocean Race Knut Frostad. “Recife ha il potenziale per diventare una buona sede di tappa in futuro ed entrambe le parti cerceranno di farla diventare una realtà nelle prossime edizioni.”

Come noto la Volvo Ocean Race celebra quest’anno i suoi quarant’anni di vita, una storia in cui Città del Capo ha svolto un ruolo di primo piano, contribuendo al successo della regata. La città sudafricana è stata sede di tappa per la prima volta nell’edizione inaugurale di quella che ai tempi si chiamava Whitbread Round the World Race nel 1973/74. con il ritorno in Sud Africa la regata tornerà quindi nel 2014/15 a visitare tutti e cinque i continenti.

“Città del Capo è una località simbolo e la vista della celeberrima Table Mountain all’orizzonte al termine della prima tappa è qualcosa che ogni navigatore oceanico sogna.” ha detto ancora Knut Frostad.
Nel corso della conferenza odierna il Consigliere al Tursimo, Eventi e Marketing della città Grant Pascoe ha espresso la sua soddisfazione nell’annoverare ancora una volta il V & A Waterfront come sede della Volvo Ocean Race: “La regata non solo offre una copertura mediatica internazionale a Città del Capo, aumentando il profilo della città e del porto come destinazione top per il turismo e gli eventi sportivi, ma garantisce anche una spinta notevole per l’economia locale, grazie al ritorno dato dai visitatori e dagli organizzatori.”

Bruce Parker-Forsyth, CEO di WorldSport, l’agenzia che si occuperà dell’organizzazione della tappa di Città del Capo ha spiegato che: “Nel 2014 la partnership fra la città, il V & A Waterfront e WorldSport sarà formata da una vera e propria collaborazione fra pubblico e privato che darà vita a un programma culturale sull’oceano che comincerà prima e si protrarrà oltre la presenza della flotta della Volvo Ocean Race e che ci auguriamo possa creare una nuova generazione di velisti sudafricani.”

Oltre ai due team già confermati, Team SCA e Abu Dhabi Ocean Racing, gli organizzatori sperano di dare il benvenuto a altri equipaggi sulla linea di partenza della regata nell’ottobre 2014.

Itajaí, nello stato brasiliano meridionale di Santa Catarina, resta sulla rotta della regata alla fine della lunga tappa negli oceani del sud, con partenza da Auckland in Nuova Zelanda.
L’introduzione della nuova barca, il monotipo Volvo Ocean 65, per le prossime due edizioni della regata, significa che i team potranno iniziare la preparazione molto più tardi che in passato, pur restando competitivi. “Le prime barche sono quasi pronte per la consegna presso il cantiere inglese Green Marine e la scorsa settimana è iniziata la costruzione della barca numero 7.” ha spiegato Knut Frostad “Stiamo lavorando con un grande numero di potenziali partecipanti che sono in una fase molto avanzata nella composizione degli equipaggi e nella raccolta del budget.”

La nuova rotta vedrà quindi i team partire da Alicangte, in Spagna, nell’ottobre 2014 per dirigersi verso sud e coprire le circa 6.500 miglia fino a Città del Capo in Sud Africa. Da lì, continueranno verso Abu Dhabi prima di far rotta verso Sanya in Cina e Auckland in Nuova Zelanda.
La flotta sarà poi impegnata a doppiare il celeberrimo Capo Horn prima di fare tappa a Itajaí in Brasile, a Newport, nello stato nordamericano del Rhode Island, per poi attraversare l’oceano Atlantico verso la capitale portoghese Lisbona, Lorient in Francia, per dare vita al gran finale a Goteborg in Svezia. La nuova distanza totale sarà di 39.379 miglia.

Queste le distanze, tappa per tappa:
Alicante – Città del Capo: 6.487 miglia
Città del Capo – Abu Dhabi: 6.125 miglia
Abu Dhabi – Sanya: 4.670 miglia
Sanya – Auckland: 5.264 miglia
Auckland – Itajaí: 6.776 miglia
Itajaí – Newport: 5.010 miglia
Newport – Lisbona: 2.800 miglia
Lisbona – Lorient: 647 miglia
Lorient – Goteborg: 1.600 miglia

Due nuovi imbarchi su Team SCA Per quanto riguarda il varo del primo Volvo Ocean 65 è stato previsto per la fine di settembre e sarà quello della barca del Team SCA. Lo stesso team tutto femminile ha annunciato che l’australiana Stacey Jackson e la britannica Abby Ehler sono entrate a far parte dell’equipaggio. Le due si uniranno quindi alle cinque veliste già selezionate all’inizio dell’anno ovvero l’olandese Carolijn Brouwer, le australiane Sophie Ciszek e Liz Wardley e le due britanniche Sam Davies e Annie Lush.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here