SHARE

San Francisco, USA- Come era ormai ampiamente preannunciato il challenger of record della 35esima America’s Cup è l’Hamilton Island Yacht Club, primo club a lanciare una sfida al Golden Gate Yacht Club e all’Oracle Team USA di Larry Ellison. Lo ha confermato oggi lo stesso Golden Gate Yacht Club, aggungendo che il Protocollo che regolerà la 35esima America’s Cup, comprendente la sede, il formato e il tipo di barche, sarà comunicato nei primi mesi del 2014. Ciò a pochi giorni dall’incredibile finale in cui Oracle Team USA ha rimontato da 1-8 Emirates Team New Zealand fino a imporsi per 9-8.

L’Hamilton Island Yacht Club, che ha sede nell’isola turistica omonima nella Grande Barriera Corallina (Queensland) fa capo all’armatore australiano e produttore vinicolo Bob Oatley, noto alle cronache veliche per le sue ripetute vittorie (sei) alla Rolex Sydney to Hobart con il suo supermaxi Wild Oats XI e per avr partecipato anche a una vittoria nell’Admiral’s Cup. Del sindacato di Oatley è ritenuto far parte anche Iain Murray, direttore di regata dell’ultima America’s Cup vinta da Oracle Team USA e uomo comunque ritenuto di orbita oracliana.

Oracle Team USA riceve la Coppa lo scorso mercoledì a San Francisco. Foto Martin Raget
Oracle Team USA riceve la Coppa lo scorso mercoledì a San Francisco. Foto Martin Raget

L’Australia torna quindi in Coppa America, dove ha svolto un ruolo decisivo con la storica vittoria del 1983 di Australia II che mise fine a 132 anni di supremazia americana. L’Autralia era assente dall’edizione del 1999-2000 ad Auckland, dove regatò Young Australia con l’allore giovanissimo James Spithill.

Tom Ehman, il portavoce del GGYC, ha sottolineato come “Il tipo di barche, il formato, le date e le regole saranno oggetto di negoziazione con i team potenzialmente sfidanti, sponsor, sedi candidate,… anche se prima dovremo decidere la sede dell’evento, che spetta al defender”.

Si dovrebbe restare sui multiscafi con foil, probabilmente su una dimensione più piccola di 55/60 piedi. L’abbattimento dei costi (ma con Ellison sarà possibile?) resta una priorità. Per il vela mercato attesa per ciò che farà Russell Coutts e sul ruolo di Spithill all’interno del defender.

www.americascup.com

 

5 COMMENTS

  1. ci sarebbe da chiedersi . . . .. se l’Hamilton Island Yacht club ha le caratteristiche previste dal deed of ghift per fare il challenge of record. Sarebbe curioso che Ellison & C. cadessero nel solito tranello in cui cadde Bertarelli.

    • Sì Claudio, le ha. Organizza ogni anno l’Hamilton Island Sailing Week, uno degli eventi maggio dell’Australia. Un saluto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here