SHARE

Cannes, Francia – (Mauro Giuffrè) Il meteo ha contribuito al grande spettacolo delle Regates Royales, regalando ai 1500 velisti coinvolti in quasi 200 imbarcazioni, cinque giorni di regate in condizioni di vento varie, dalle brezze all’aria sostenuta. Sorridono le italiane, che ottengono buoni risultati, ma le vincitrici sono tutte le splendide regine del mare che partecipano ogni anno alla rassegna targata Panerai e organizzata dallo Yacht Club de Cannes.

Moonbeam of Fife III, conquista la vittoria fra i Big Boats , con un margine consistente sugli avversari, Moonbeam IV e Mariska , mentre nelle altre classi c’è stato grande equilibrio con molte classifiche decise all’ultima giornata. Per le barche italiane ottima affermazione fra i Classici di EA di Fabrizio Beriola,  davanti alle due francesi Arcadia e Sagittarius. Leonore, con Mauro Pelaschier alla barra ha finito secondo fra gli Epoca Marconi di più di 15 metri, alle spalle di Skylark of 1937, terzo posto per Rowdy.

Regatas Royales

Fra i Marconi di minori dimensioni dimensioni, vittoria all’ultima giornata di Sirius di Paolo Zannoni con Andrea Zaoli e Susy Beyer fra i componenti dell’equipaggio,  secondo Sonny, terza piazza per Vagabundo II. Alla barra di Sonny, un cutter del 1935 disegnato dal padre, il celeberrimo yacht designer argentino German Frers al suo debutto alle Régates Royales. Al termine della settimana di regate dunque, la fama della dinastia Frers è stata ribadita dal secondo e terzo posto, visto che anche Vagabundo II è uscito dalla penna del padre di Frers. La vittoria fra gli Spirit of Tradition è andata a Catleya, secondo Freya 2003 e terzo Savannah.

Nei Dragoni vittoria della britannica Gavia Wilkinson – Cox su Jerboa, mentre l’italiano Giuseppe Duca su Cloud finisce in settima posizione. L’inglese, è riuscita ad approfittare delle ultime due prove per inserirsi nel duello fra i due team russi di Integrity di Mikhail Senatorov e e del campione uscente Annapurna di Anatoly Longinov , recuperare nove punti e vincere sul filo di lana.

Di ritorno dopo molti anni a Cannes, nella classe Requin la vittoria è andata a SlimdiAntoine Pecheur seguito da Daniela di Roger Quenet, terzo Johnny III di Aubrey Finburgh. Nella affascinante classe dei Broad One Design, piccoli monotipi aurici il podio è stato dominato dai britannici con Marsh Harrier di James Tubby primo, Guillemot diStuart Rix secondo e Puffin di Philip Harstson terzo.

Buona soddisfazione per il Presidente dello Yacht Club de Cannes Jacques Flori, che ha apprezzato le regate in mare in ottime condizioni e l’atmosfera a terra: “Quest’anno abbiamo sempre avuto buone condizioni, che ci hanno permesso di fare almeno una prova la giorno. L’atmosfera è sempre stata ottima e il villaggio è stato molto apprezzato dagli equipaggi nel dopo regata. Per non parlare della serata Panerai. Devo ringraziare tutte le persone che con il loro lavoro hanno contribuito al successo dell’evento, senza di loro le Règates Royales non esisterebbero. Lo Yacht Club di Cannes ha fatto il possibile per offrire il massimo a una flotta di alto livello e, per il 2014, speriamo di essere in grado di ospitare ancora più barche.”

www.regatesroyales.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here